“Viaggiare in sicurezza e senza sorprese”. I consigli degli agenti di viaggio di Confartigianato

0
Patrizio Ceccherini Confartigianato Arezzo Turismo

“Viaggiare in sicurezza e senza sorprese”. I consigli degli agenti di viaggio di Confartigianato

Patrizio Ceccherini Confartigianato Turismo “la nostra forza? Forniamo servizi personalizzati e che rispondano alle esigenze dei viaggiatori”

Viaggiare in sicurezza e senza sorprese. Gli agenti di viaggio della Confartigianato, hanno come obiettivo la soddisfazione del cliente “fornendo servizi personalizzati e che rispondano alle esigenze dei viaggiatori”, sottolinea Patrizio Ceccherini di Confartigianato Arezzo Turismo

“Durante il periodo Covid, le agenzie hanno assolto anche ad importanti disbrighi burocratici sollevando la clientela da tutta una serie di attività legate alla compilazione di modulistica richiesta dai vari stati esteri o dalle compagnie aeree o portuali”, come per esempio il Travel Pass che è stato per molto tempo la condicio sine qua non per potersi presentare all’imbarco, spiega Patrizio Ceccherini.

Da questa estate i viaggi sono ripartiti in maniera “normale” dopo l’esperienza positiva dell’apertura dei “corridoi turistici” dietro indicazione del mondo del turismo, ma le normative sono sempre in continuo aggiornamento e l’agenzia è sicuramente in grado di assolvere e informare repentinamente la propria clientela sulle ultime novità spesso determinanti per l’ingresso specialmente in Paesi esotici” aggiunge Ceccherini.

Alcuni clienti ci hanno riportato di loro problematiche inerenti alla mancanza di documentazione richiesta, a cancellazioni dei voli da parte dei vettori aerei oppure rinunce al viaggio, pagando lo scotto dell’inesperienza.

Situazioni che secondo Ceccherini si possono correre anche quando “Si svolge questa attività in maniera amatoriale, attività questa che contribuisce alla crescita del fenomeno dell’abusivismo. Far parte di in circolo, di una associazione o essere soci di una struttura spesso porta a partecipare e organizzare “gite” che se non supportate da una vera agenzia di viaggio possono risultare molto rischiose ecco perché le agenzie di viaggio hanno l’obbligo di rispondere a tante normative”. Sicurezza da una parte e rispetto delle leggi dall’altra, un binomio perfetto per far si che una gita od un viaggio più impegnativo, si svolgano nel migliore dei modi.

Per aprire un’agenzia di turismo è necessario rispettare importanti normative nazionali e regionali. “Abbiamo l’obbligo di stipulare una congrua polizza assicurativa a tutela dei viaggiatori. E’ inoltre obbligatoria la figura del direttore tecnico di agenzia viaggi che coordina l’attività assicurando conformità tra la richiesta del cliente e l’offerta turistica proposta, i direttori devono essere iscritti in appositi albi seguendo un importante iter formativo multidisciplinare. Tutto questo è necessario per inquadrare l’importante ruolo che le nostre aziende hanno nel settore turistico, ruolo che si è consolidato durante il covid e che vuole essere ancora fondamentale per quanti vogliono viaggiare in sicurezza e tranquillità”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here