Un’aula insonorizzata alla Scuola Primaria “Maria Consolatrice”

0

Officina Agile e Comune di Arezzo insieme in un progetto che nasce e si concretizza grazie alla Fondazione Arezzo Comunità

 

Un’aula insonorizzata alla Scuola Primaria “Maria Consolatrice”

 

Il presidente Lucia Tanti: “Un progetto che mostra come sia possibile costruire un welfare generativo capace di tenere insieme istituzioni pubbliche e realtà private”

 

“Un gesto significativo che va a sostituire i classici doni materiali e porta beneficio ai bambini favorendo un ambiente di apprendimento sano e cooperativo” – Francesco Brami, CEO di Change Capital e Tiziano Cetarini, Chief Ecosystem Officer di Officina Agile.

 

 

Arezzo, 15 dicembre 2022 – Officina Agile e il Comune di Arezzo, grazie al lavoro di raccordo e di indirizzo curato dalla Fondazione Arezzo Comunità, hanno dato il via al progetto per la realizzazione di un’aula scolastica con insonorizzazione nella scuola Primaria “Maria Consolatrice”, con la finalità di favorire l’acustica per i bambini colpiti da sordità.

 

Le risorse del Comune di Arezzo unite a quelle della Scuola e a quelle di tre società aretine dell’ecosistema di Officina Agile (Change Capital, Rewind e PMI Agile), hanno permesso di completare i lavori per l’insonorizzazione di un’aula della Scuola Primaria “Maria Consolatrice”, donata all’istituto all’interno di un progetto di correzione acustica.

 

Il fine è quello di migliorare la qualità indoor degli ambienti e agevolare l’apprendimento, non solo dei bambini frequentanti che indossano un apparecchio cocleare, ma di tutti gli studenti ospitati nelle classi.

 

“La scuola”, come afferma Ligorio (2010), “è il luogo dove non solo impariamo a scoprire chi siamo, ma anche chi potremmo essere. È dove costruiamo i nostri sé possibili”.

 

Il progetto parte dalla volontà di far sentire a proprio agio i bambini e ragazzi che, a causa della loro disabilità uditiva, utilizzano apparecchi acustici o impianto cocleare e che quindi riscontrano maggiore difficoltà di udito in alcune situazioni di brusio.

 

L’obiettivo è favorire la comunicazione tra docente e allievi, realizzando un ambiente dove ci sono le condizioni ottimali per la trasmissione di messaggi vocali e l’apprendimento.

 

L’iniziativa che coinvolge la Scuola Maria Consolatrice è per Officina Agile il primo passo verso la realizzazione di una serie di iniziative di beneficenza, che dimostrano come l’unione di più realtà possa portare aiuto ai soggetti più fragili.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here