Un’altra vita salvata, encomio del Sindaco di Bibbiena

0
Filippo Vagnoli sindaco di Bibbiena

Il Sindaco di Bibbiena si complimenta ufficialmente con i medici ed i volontari del 118 dopo che gli stessi hanno salvato la vita al fratello del suo collega Remo Ricci primo cittadino di Castel Focognano. Un evento significativo ma non unico sempre messo in atto da un’equipe preparata e attiva sul territorio che Vagnoli vuole ringraziare pubblicamente.

Il Sindaco di Bibbiena commenta: “Questa volta sono stati i volontari della Misericordia di Soci insieme alla dottoressa Lepri e al resto del personale del Pronto Soccorso di Bibbiena e Arezzo ad intervenire tempestivamente con grande professionalità, salvando la vita al nostro Concittadino Roberto, fratello dell’amico e collega Remo Ricci. Un evento che ne racconta tantissimi altri e che ci rende orgogliosi di una rete preparata che opera sul territorio anche in momenti molto particolari come questi”.

Il Sindaco, ringraziando l’operato delle misericordie, dei volontari e del 118 aretino, intende fare anche il punto sul pronto soccorso dell’ospedale di Bibbiena: “Il Pronto Soccorso negli ultimi tempi ha avuto alcuni problemi, situazione delicata che ha portato la direzione a sostituire per alcuni turni sul territorio l’automedica con una ambulanza con infermiere. Insieme ai miei colleghi sindaci, abbiamo convocato diverse conferenze nelle quali abbiamo chiesto alla direzione dell’emergenza e alla direzione generale di ristabilire le condizioni ottimali. Ci è stato garantito che nei prossimi mesi il personale medico sul territorio tornerà ad essere a pieno regime grazie a nuove assunzioni e nel frattempo i servizi sono comunque garantiti con i 5 medici presenti e con rotazioni e infermieri aggiuntivi. Il nostro compito è quello di vigilare continuamente anche con un confronto costante con le associazioni del volontariato”.

Il Sindaco conclude: “Grazie a chi ogni giorno dona il suo tempo per guardarci le spalle, grazie alle
14 associazioni del volontariato casentinese che svolgono un lavoro encomiabile e senza sosta a favore di tutti noi”.