Una mostra sulla storia della telefonia. Così il MUMEC apre gli eventi di CELLUL-ART

0

Una mostra sulla storia della telefonia. Così il MUMEC apre gli eventi di CELLUL-ART

Venerdì 2 dicembre alle 10:30, in occasione del World Futures Day – UNESCO, si inaugurerà al MUMEC il primo step di CELLUL-ART con la mostra “Da Meucci allo smartphone verso un’economia circolare”.

Comunità ed ambienti sostenibili sono da circa tre anni i temi principi degli studi portati avanti dal MUMEC Museo dei Mezzi di Comunicazione di Arezzo, realtà affermata nel territorio da 17 anni. Fra il suono, la scrittura e l’immagine, la comunicazione in senso ampio si presenta in modo trasversale in ognuno dei punti sopra accennati divenendo prevaricante ai giorni nostri ed essenziale in un momento di emergenza come quello vissuto nell’isolamento forzato dettato dai DPCM per il Covid19. Parlare di comunicazione è parlare di tecnologia. Parlare di evoluzione tecnologica è parlare di consapevolezza nell’utilizzo, sfruttamento della stessa ed accumulo veloce.

CELLUL-ART è il progetto di punta che il museo aretino, incentrato da sempre nelle tematiche scientifiche e tecnologiche, presenta venerdì in occasione della Celebrazione, in collaborazione con i Club UNESCO di Arezzo, Firenze e Torino, del World Futures Day. “Obiettivo principale” spiega Valentina Casi, Direttrice del MUMEC Museo dei Mezzi di Comunicazione, “è la creazione di una cittadinanza consapevole sulla tematica dell’inquinamento, non inteso in senso standard ma strettamente legato all’uso e smaltimento del cellulare, oggetto del quale ad oggi nessuno può fare a meno. Il frenetico sviluppo della tecnologia sta spingendo, infatti, ad un continuo aggiornamento tecnologico con un conseguente veloce accumulo di materiale elettronico non più utilizzato”. Con CELLUL-ART il MUMEC centra la sua attenzione nella telefonia, uno dei settori storici proposti nell’esposizione permanente, approfondendo con esposizioni e convegni la tematica della storia della comunicazione, affrontata nelle sue tappe essenziali, dalla nascita ai giorni nostri.

Venerdì, quindi, l’inaugurazione del primo step esclusivamente storico “Da Meucci allo Smartphone” a ripercorrere vicende, curiosità ed aneddoti attinenti alla storia della telefonia. La celebrazione, alla presenza classi del Liceo Artistico, Coreutico, Scientifico Internazionale Piero della Francesca, visto l’alto valore didattico, vedrà l’intervento di Monica Manneschi – Assessore all’Innovazione tecnologica del Comune di Arezzo, Marco Casucci – Vicepresidente del Consiglio Regionale della Toscana, Luigia Besi – Presidente del Club per l’UNESCO di Arezzo, Vittorio Gasparrini – Presidente del Club per l’UNESCO di Firenze. Sarà poi Fausto Casi – Curatore Scientifico del MUMEC Museo dei Mezzi di Comunicazione ad approfondire e concludere la mattinata con la specifica relazione “Storia della telefonia: da Meucci allo Smartphone”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here