Un concorso per la zucca più spaventosa nel primo “Capodanno Celtico”

0

Un concorso per la zucca più spaventosa nel primo “Capodanno Celtico”

L’iniziativa è inserita all’interno dell’evento in calendario da sabato 29 a lunedì 31 ottobre al castello di Sorci

Le tre giornate, promosse nel circuito dell’Arezzo Celtic Festival, faranno rivivere le tradizioni di halloween

ANGHIARI (AR) – Un concorso di creatività e manualità per arrivare a premiare la zucca più spaventosa di halloween. L’iniziativa è in programma da sabato 29 a lunedì 31 ottobre e andrà ad arricchire la prima edizione del “Capodanno Celtico” che, inserito nel circuito dell’Arezzo Celtic Festival, sarà ospitato dal castello di Sorci di Anghiari. Questo evento si svilupperà attraverso un ricco calendario di attività per tutte le età tra spettacoli, musica, laboratori, conferenze, mercatini dell’artigianato e stand gastronomici, accomunate dalla volontà di far rivivere atmosfere e tradizioni del “Samhain”, l’antico capodanno dei popoli celtici, che veniva celebrato come passaggio dalla fine dell’estate all’inizio dell’inverno.

Gli stessi spettatori saranno chiamati a essere protagonisti attivi della festa, partecipando a uno speciale concorso dedicato alla decorazione della zucca. Bambini, ragazzi e adulti, infatti, saranno invitati a divertirsi nel lavorare questo frutto autunnale e nel presentare le loro creazioni ispirate alla leggenda di Jack O’ Lantern che verranno poi esposte a lume di candela in una suggestiva mostra a cielo aperto; ogni zucca verrà sottoposta al voto di una giuria per arrivare a individuare la più spaventosa che sarà annunciata alle 19.00 del 31 ottobre e che riceverà in premio un buono per una cena per due persone alla locanda del castello di Sorci.

Questa gara andrà a caratterizzare il “Capodanno Celtico” che, a ingresso libero e gratuito, sarà scandito da un programma con oltre cinquanta iniziative che troveranno il loro cuore negli spettacoli e negli intrattenimenti con artisti provenienti da tutta la penisola che proporranno momenti con la magia, giochi di fuoco, racconti di paura e concerti di musica tribale con arpe e cornamuse. Le tre giornate presenteranno anche workshop, conferenze, presentazioni di libri e visite al castello di Sorci, oltre a essere impreziosite da un’area con gli stand gastronomici dove degustare ricette della tradizione celtica e da un’area con gli stand del mercatino esoterico e artigianale.

EVEN MORE NEWS