Ultimo giorno di didattica nel plesso di via Quinto Zampagni, il 9 gennaio apre la nuova scuola di Camucia

0

Ultimo giorno di didattica nel plesso di via Quinto Zampagni, il 9 gennaio apre la nuova scuola di Camucia

Ultimo giorno di scuola per il plesso di via Quinto Zampagni, al ritorno dalle vacanze di Natale i bambini faranno ingresso nella nuova scuola di Camucia. Il 9 gennaio sarà il primo giorno di scuola per il nuovo edificio di via di Murata e l’Amministrazione comunale organizzerà un’iniziativa inaugurale per festeggiare questa novità. Durante il periodo di interruzione didattica il Comune e l’istituto scolastico comprensivo Cortona 1 effettueranno il trasloco delle attrezzature per le otto classi frequentate da oltre 150 bambine e bambini.

Produce da sola lenergia che le serve per riscaldarsi, ha i più alti standard di accessibilità e di antisismica, la nuova scuola di Camucia è stata possibile grazie ad un investimento di circa 4 milioni di euro fra fondi regionali e del Comune di Cortona. I lavori sono stati ultimati a fine novembre, quando è avvenuto il sopralluogo del sindaco Luciano Meoni, dellassessore allIstruzione Silvia Spensierati con il dirigente scolastico del IC Cortona 1, Alfonso Noto e Daniela Calzini, docente collaboratrice della primaria. Presenti per lufficio tecnico anche la dirigente Marica Bruni e Massimo Bennati.

La nuova scuola di Camucia non è solo una scuola, è anche un luogo per eventi e incontri, grazie ad un auditorium a cui si può accedere in maniera indipendente. L’obiettivo è anche quello di offrire un luogo di aggregazione che migliori la realtà socio culturale del grande centro urbano cortonese.

L’edificio è realizzato con accorgimenti che garantiscano i migliori standard di accessibilità e antisismica, sono evidenti le travi in legno e lampio utilizzo di questo materiale. Sulla copertura è presente un impianto fotovoltaico da 24 kilowatt di potenza massima, si tratta di una quantità sufficiente ad alimentare lilluminazione, le pompe di calore del riscaldamento a pavimento e le strumentazioni degli ambienti tecnici delledificio.

La facciata esposta a valle è dotata di un sistema di regolazione meccanica della luce solare, in modo da evitare luso di luci artificiali nelle aule che si affacciano su piazza Chateau Chinon. Gli ambienti esposti a nord godono invece della vista sul cono collinare e sul centro storico di Cortona.

«Si è trattato di un lavoro complesso – spiega il sindaco Luciano Meoni – voglio ringraziare lufficio tecnico del Comune per aver trovato le soluzioni migliori rispetto al progetto iniziale che presentava alcune criticità. Dobbiamo riconoscere limportanza di questa opera che è stata resa possibile dalla precedente amministrazione e che abbiamo portato a termine contenendo i costi crescenti dovuti alle varianti progettuali e allinflazione sui materiali, in unottica di continuità amministrativa. Siamo soddisfatti di poter aprire questo edificio che oltre che una casa per i nostri bambini, sarà anche una nuova casa per i cortonesi e in particolare per gli abitanti di Camucia. Il Comune non intende chiudere le scuole delle altre frazioni, qui ci sarà spazio per le sezioni della scuola primaria Umberto Morra’».

Negli accordi economici, nel monte complessivo di 4 milioni di investimento, rientra anche la cessione al costruttore del plesso di via Quinto Zampagni (circa 800mila euro) con 1,2 milioni di risorse comunali e altri 2 milioni dal finanziamento ottenuto nel 2016 dalla Regione Toscana e infatti questo 23 dicembre sarà l’ultimo giorno di didattica nella vecchia sede.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here