Torna la Maratonina Città di Arezzo. Organizzazione e percorso

0

L’assessore Federico Scapecchi: “una grande giornata di sport”. L’appello a “pazienza e collaborazione” del comandante della PM Aldo Poponcini

Striscioni di partenza e traguardo già pronti per essere allestiti in vista di domenica 30 ottobre, quando tornerà la Maratonina Città di Arezzo, evento che si svolge con il patrocinio e il contributo del Comune di Arezzo. L’edizione di quest’anno è la numero 23 e come da tradizione l’organizzazione è di U.P. Policiano, Federazione italiana di atletica leggera e Coni. Patrocinio anche di Regine Toscana e Provincia di Arezzo.

“Se è giusto – ha dichiarato l’assessore allo sport Federico Scapecchi – sostenere le manifestazioni sportive, a maggior ragione lo è nei casi di eccellenza, che garantiscono anche un importante ritorno promozionale. L’amministrazione comunale ha svolto la sua parte per garantire il successo della Maratonina, a conferma di come lo sport sia il mezzo migliore per coniugare competizione e socialità. Grazie a tutti coloro che l’hanno resa possibile ancora una volta”.

Ringraziamenti a cui si è associato il delegato provinciale del Coni Alberto Melis che ha anche sottolineato la grande partecipazione popolare che contraddistingue la manifestazione podistica.

“I numeri della Maratonina – ha sottolineato il presidente Fabio Sinatti – restano come sempre importanti e questo è per noi motivo di orgoglio. Siamo già a quota 850 atleti, provenienti da ogni regione italiana, con le punte di diamante dal continente africano. Ma annoveriamo anche islandesi e ucraini e contiamo di toccare l’eccezionale numero di 1.200 iscritti. Siamo tornati inoltre alla formula pre-pandemia, per cui domenica ci saranno anche bambini, studenti, giovani e adulti non competitivi che si confronteranno su varie distanze”.

Il comandante della polizia municipale Aldo Poponcini ha fatto il punto sulla circolazione: “il percorso della Maratonina sarà quello classico da via Crispi a San Lorentino per poi confluire verso la zona Giotto. Chiediamo collaborazione e pazienza ai cittadini e ai residenti. A questi ultimi, così come per ogni situazione di emergenza, saranno garantiti percorsi alternativi in caso di spostamento. Così come sarà assolutamente garantito il raggiungimento del cimitero. Quindi nessun problema per chi intende recarsi a pregare i suoi cari. Facendo un breve calcolo, se la partenza è prevista alle 9,30 i più forti arriveranno dopo un’ora, un’ora e dieci, mentre gli altri in due ore e mezzo al massimo. Per le 12,30 la circolazione tornerà alla normalità”.

“L’elevata caratura tecnica della Maratonina – conclude Sinatti – è garantita dalla presenza, come sopra citato, di atleti dell’Africa, a dominare la scena sia in campo maschile sia femminile. Ne cito solo alcuni: i keniani Nyakundi, con un personale di 60’ e 39’’, e Kalale vincitore di una Scalata al Castello e una Maratonina, le keniane Muli vincitrice per due anni consecutivi della Scalata al Castello e Moseti, che credo abbia intenzione ad Arezzo di battere il proprio record personale. E l’U.P. Policiano? Contiamo di svolgere una parte importante e arrivare con i nostri atleti Loytaniang Simon e Valentina Mattesini nelle prime posizioni. Tra gli italiani cito anche Stefano Massimi, vincitore dell’ultima mezza maratona di Foligno e Silvia Tamburi”.

Il percorso competitivo è compreso nei classici 21,097 chilometri da ripetere due volte e coinvolge via Crispi, via Roma, Guido Monaco, via Garibaldi, San Lorentino, via Leone Leoni, via Petrarca, Guido Monaco, via Spinello, via Guadagnoli, via Giotto, via Erbosa, via degli Accolti, via XXV Aprile, via Mecenate, via Benedetto da Maiano, via Sanzio, via  Cagli, via Bucciarelli Ducci, via Salvini, via Anconetana, via Trento e Trieste, via Mino da Poppi, via Beato Angelico, via Tiziano, via Cimabue, via Sanzio, viale Giotto, via Crispi, via Roma. Il traffico sarà interrotto per il tempo necessario a consentire il passaggio dei partecipanti. Divieto di sosta nelle strade maggiormente coinvolte dalla manifestazione.

Iscrizioni online sulla piattaforma www.icron.it fino a martedì 25 ottobre. Dopo due anni torna anche “Il cuore in corsa”, camminata/corsa non competitiva di 3 o 10 chilometri per le scuole aretine, ideata 10 anni fa grazie all’istituto tecnico industriale Itis Galileo Galilei per raccogliere fondi finalizzati all’acquisto di defibrillatori per le scuole. Venerdì 28 e sabato 29 ottobre, infine, in piazza San Jacopo verrà allestito il villaggio Sport & Salute.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here