Vigili del fuoco e due operatori sanitari aretini in Turchia in aiuto della popolazione colpita dal terremoto

0

TERREMOTO TURCHIA, TEAM USAR SUL CAMPO PER VALUTAZIONE PRIORITÀ OPERATIVE

Il team Usar (Urban Search And Rescue) dei vigili del fuoco è stato impegnato per tutta la notte ad Antiochia per le ricerche di dispersi sotto le macerie di una palazzina di cinque piani completamente crollata. In azione anche i nuclei cinofili VF.
La situazione operativa resta molto complessa per gli enormi danni causati dalla scossa di domenica.
Ultimato il campo base del contingente italiano ad Hatay.

Tra i vigili del fuoco ci sono anche due aretini, Filippo Barbagli e Piero Conti e due operatori sanitari: la dottoressa Sara Montemerani e l’infermiere Samuele Pacchi.  

Dopo un viaggio di trasferimento dall’aeroporto di Adana, il contingente di soccorso italiano dei vigili del fuoco è giunto nella zona di Hatay, dove sono in corso le ultime operazioni per la realizzazione del campo base. Il team USAR dei vigili del fuoco è sul campo per una valutazione delle priorità operative.
A distanza di poche ore dall’invio del primo contingente, è partito lunedi’  pomeriggio alle ore 14:30 IT dall’aeroporto militare di Pisa, un aereo C130 dell’Aeronautica Militare con a bordo 10 vigili del fuoco dei team USAR (Urban Search and Rescue), che si uniranno alle squadre già presenti sul suolo turco, e 2 unità del Dipartimento di Protezione Civile. Caricati sul velivolo altri equipaggiamenti e attrezzature speciali per ricerca e soccorso tra le macerie. L’operazione è coordinata dal Dipartimento di Protezione civile, nell’ambito del Meccanismo europeo della Protezione Civile.

Il team dei vigili del fuoco italiani era sbarcato ad Adana alle 6 di ieri mattina.  Il contingente dei vigili del fuoco inviato in soccorso alla popolazione colpita dal terremoto di ieri.
Trasportato con un aereo C130 dell’Aeronautica Militare, partito nella tarda sera di domenica da Pisa con scalo a Pratica di Mare, è composto da 50 vigili del fuoco dei team Usar di Toscana e Lazio. Personale specializzato per la ricerca di dispersi sotto le macerie, che ha operato nelle analoghe emergenze in Italia e all’estero. Nel gruppo, 11 sanitari e 6 unità del Dipartimento della Protezione civile.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here