TANTI: “PER LO SCREENING DIFFUSO DELLA POPOLAZIONE ARETINA SI PARTE DALLE SCUOLE”

0
Inizia dalle scuole, lo screening diffuso della popolazione aretina annunciato dal Sindaco Alessandro Ghinelli quale efficace azione preventiva contro la diffusione del coronavirus che in città sta raggiungendo numeri importanti e pertanto critici. La richiesta di collaborazione per l’effettuazione dei test alla popolazione scolastica inviata dal vicesindaco Lucia Tanti alla Croce Rossa Italiana ha avuto risposta positiva. L’operazione è rivolta ai circa 8.500 studenti, dai tre ai quattordici anni, di tutte le scuole aretine, comunali e statali. In collaborazione e in accordo con l’ufficio scolastico provinciale, entro pochi giorni alle famiglie degli alunni interessati arriverà una lettera nella quale verrà fatta richiesta di manifestare la propria volontà di aderire allo screening e dare così il proprio consenso.
“Un grazie sincero alla Croce Rossa Italiana per la disponibilità dimostrata anche in questa occasione – ha detto il vicesindaco Lucia Tanti. – Un contributo prezioso, per un segmento di intervento che la vede protagonista in tutto il nostro Paese. E grazie anche all’Ufficio Scolastico Provinciale per la risposta positiva e per la collaborazione che conferma la continuità del rapporto proficuo con questa amministrazione. Desidero inoltre ringraziare i medici per il sostegno e la disponibilità dimostrati, tra di loro di certo l’ordine degli odontoiatri di Arezzo che, a nome del loro presidente dott. Raspini, si sono resi disponibili a sostenere l’amministrazione nell’obiettivo di uno screening diffuso di tutti i cittadini aretini, screening che, cosi come confermato dal sindaco Ghinelli, vuol partire dal mondo della scuola con l’intenzione di estendersi a tutta la cittadinanza. Grazie infine al dott. Evaristo Giglio, direttore di zona, per la disponibilità a collaborare all’operazione affidata a Croce Rossa Italiana”.