STATO, REGIONI E TORMENTONI

5
Durante l’estate siamo tormentati dai tormentoni.
Musicali e politici. Quelli musicali non ci interessano quelli politici ci incuriosiscono.
All’inizio dell’estate è partito in pompa magna il tormentone delle competenze maggiorate alle Regioni.
Veneto, Lombardia poi Emilia Romagna si sono scatenate e vogliono una ventina circa di ulteriori competenze dallo Stato.
Dicono che lo dice la Costituzione e si fanno forti.
La Costituzione dice tante cose alcune bellissime altre meno.
Io che sono statalista le regioni le abolirei e più efficacemente delle Province.
Ci sono persone, in particolare certi governatori, che la parola Stato la intendono solo come participio passato del verbo essere.
La Lega sopratutto vuole la differenziazione nelle Regioni e in fondo è la stessa Lega di Bossi; Roma ladrona e i meridionali tutti terroni.
Amen.
Domenico Nucci