Simone Cristicchi in concerto apre YouTopic Fest 2023

0

 

 

Appuntamento domenica 4 giugno alle 21:30 al Teatro Petrarca di Arezzo.

“Paradiso, dalle Tenebre alla Luce” è un’opera a voce e orchestra sinfonica che rinnova il connubio di uno dei più noti e amati cantautori italiani con Oida, l’Orchestra Instabile di Arezzo.

I biglietti su www.discoverarezzo.com

 

Arezzo, 25 maggio 2023 – Fervono i preparativi a Rondine (Arezzo) per YouTopic Fest 2023, il Festival internazionale sul conflitto che aprirà le porte della Cittadella della Pace l’8 giugno prossimo.

Giunto alla settima edizione, il festival di quest’anno si rinnova con “quattro giorni disarmanti”, dall’8 all’11 giugno, per offrire un’esperienza integrale dell’umano partendo dal tema della fragilità. “Nel tempo accelerato, quale spazio alla fragilità e al dolore?” è il titolo di quest’anno, per non farsi travolgere o restare paralizzati in quest’epoca in cui tutto è caratterizzato da complessità e accelerazione, ma per fare il “passo possibile” nel modo che è proprio di Rondine: la cura della relazione.

 

Il format di quest’anno sarà ancora più ricco e coinvolgente con gli eventi in programma nel borgo di Rondine, ma anche con iniziative che si terranno nella città di Arezzo.

 

In particolare, domenica 4 giugno, alle ore 21.30, al Teatro Petrarca, ci sarà l’ouverture che anticipa le quattro giornate nella Cittadella della Pace con il concerto di Simone Cristicchi “Paradiso, dalle Tenebre alla Luce”, promosso assieme al Comune di Arezzo e Fondazione Guido d’Arezzo; un’opera a voce e orchestra sinfonica che rinnova il connubio di uno dei più noti e amati cantautori italiani con Oida, l’Orchestra Instabile di Arezzo che in questa occasione si compone di 22 musicisti, per dare, con la sua musica, l’ausilio alla parola, per darle ritmo, peso e incantamento.

 

A partire dalla Cantica Dantesca, Simone Cristicchi scrive ed interpreta un viaggio interiore dall’oscurità alla luce, attraverso le voci potenti dei mistici di ogni tempo, i cui insegnamenti attraversano i secoli per giungere all’attualità del loro messaggio fino a noi.

Le partiture e la direzione artistica sono affidate al collaboratore storico Valter Sivilotti, il disegno luci è assegnato Rossano Siragusano, la produzione è di Elsinor Centro di Produzione Teatrale, Accademia Perduta Romagna Teatri, Arca Azzurra, Fondazione Istituto Dramma Popolare di San Miniato con il sostegno di Regione Toscana.

 

I biglietti su Discoverarezzo – https://www.discoverarezzo.com/dettagli-biglietteria/217/

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here