Servizi aggiuntivi

0

​Il vicesindaco Lucia Tanti: “Comune e dirigenti scolastici insieme, scuole aperte il più possibile in sicurezza”
“Scuole aperte e coraggio: con queste priorità ci avviciniamo all’inizio del nuovo anno scolastico per materne, elementari e medie. E in vista della prossima settimana e dei prossimi mesi abbiamo costruito una grande alleanza tra Comune di Arezzo e mondo della scuola. E sottolineo che le suddette priorità sono totalmente condivise anche da quest’ultimo”.

Commenta così il vicesindaco Lucia Tanti l’esito della riunione che l’ufficio scuola del Comune ha tenuto con i dirigenti scolastici “e che ha puntato un focus specifico sui servizi aggiuntivi, il cosiddetto pre, post e dopo-scuola. Ogni istituto scolastico della città definirà entro pochi giorni il fabbisogno delle famiglie attraverso un ‘sondaggio’ delle loro esigenze, peraltro già in corso. Numeri alla mano definiremo le risposte, puntuali e dettagliate, istituto per istituto. L’amministrazione comunale, inoltre, è pronta a dare un sostegno economico alle scuole stesse. Ringrazio i dirigenti per la disponibilità e l’atteggiamento positivo, a conferma della bontà e dell’efficacia di un’alleanza interistituzionale che per Arezzo è un vero e proprio valore aggiunto. Noi siamo pronti: mi auguro che lo sia anche la Regione Toscana nell’emanare le linee guida in tempi più rapidi rispetto allo scorso anno. Con un’ulteriore raccomandazione: vaccini a tappeto.

Voglio infine concludere con un ‘in bocca al lupo’ destinato ai più piccoli che fruiranno dei servizi comunali per l’infanzia a partire da mercoledì 8 settembre. La campanella per nidi e materne suona con una settimana di anticipo. E anche per questi alunni e per le loro famiglie, l’amministrazione comunale ha lavorato molto in questi mesi, in vista di una ripresa della didattica in sicurezza: i lavori alle scuole, dalla rimozione definitiva dell’amianto all’ampliamento di alcune aule, l’attivazione del sistema pagoPA per il pagamento delle rette e del servizio di trasporto, l’informatizzazione delle cedole librarie per le scuole elementari. Da qui al 30 giugno non dormiremo sugli allori ma svilupperemo quotidianamente ogni aspetto di un sistema educativo che vogliamo sia di prim’ordine”.