Scarcerato Sandro Mugnai. Ha ucciso il vicino di casa ma non c’e’ pericolo di fuga ne’ di reiterazione del reato

0
Giulia Soldini, giudice delle indagini preliminari

l gip di Arezzo, Giulia Soldini,  ha scarcerato Sandro Mugnai, 53 anni, che sparando cinque colpi di fucile, ha ucciso il vicino 59enne Gezim Dodoli, operaio albanese, la sera del 5 gennaio mentre con un escavatore gli stava demolendo la casa al cui interno Mugnai si trovava con familiari e parenti. L’arresto è stato convalidato ma il gip ha ritenuto che non ci sia pericolo di fuga né di reiterazione del reato né pericolo di inquinamento delle prove e non ha disposto misure cautelari a carico del 53enne.

Laura Taddei, sostituto procuratore della repubblica

Al contrario la procura della repubblica, nella persona della pm Laura Taddei, aveva richiesto che Mugnai fosse posto agli arresti domiciliari, richiesta rigettata dal gip Soldini.

Secondo quanto appreso, i difensori, avvocati Marzia Lelli e Piero Melani Graverini, hanno già puntato ora sulla necessità di esercitare la legittima difesa, tema che poi sarà ripreso nel prosieguo del procedimento. L’uomo sparando, è stato sostenuto davanti al giudice, avrebbe difeso la sua famiglia messa in pericolo di vita dall’imminente e possibile crollo del tetto della casa, che veniva attaccato dai colpi dati dall’escavatore manovrato da Dodoli.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here