Sansepolcro, successo di pubblico per “Il ponte della cultura”

0

“Il ponte della cultura” successo di pubblico.

Arte, cultura e tradizione sono stati i protagonisti del “Ponte della Cultura” che si è aperto, mercoledì 7 dicembre, con la relazione della dottoressa Ilaria Marcelli, direttrice dell’Archivio di Stato di Arezzo, che ha illustrato il corposo materiale contenuto nell’archivio “Franceschi Marini”, del quale ha redatto l’inventario e curato con rigore scientifico la catalogazione. L’appuntamento, svoltosi nella Casa di Piero della Francesca, sede dell’omonima Fondazione, ha visto un grande successo di pubblico e ha dato il nuovo via al calendario di appuntamenti della Fondazione stessa.

Giovedì 8 dicembre la città di Sansepolcro si è tuffata nel pieno clima natalizio con l’inaugurazione del Villaggio del Natale e di tutto il calendario di eventi che accompagneranno cittadini e visitatori fino all’8 gennaio. Tante le persone che hanno affollato il nostro centro storico addobbato a festa e ricco di appuntamenti per grandi e piccini.

Venerdì 9 dicembre si è aperta a Palazzo Alberti la bellissima mostra “Il colore dentro – Francesco Dindelli (1917-1986) – Lo sguardo di un artista del ‘900”, promossa dall’associazione “l’Accademia” aps con il Comune di Sansepolcro e la Usl Toscana Sud Est. Davvero emozionante trovarsi di fronte alle opere di questo stimato e riscoperto artista. La mostra, ricordiamo, rimarrà aperta tutti i giorni con orario 10.30-13 e 16.30-19.30 fino all’8 gennaio 2023, con le sole eccezioni del 24/12 pomeriggio e del 25/12 mattina, oltre che del 31/12 pomeriggio e dell’1/1/23 mattina.

Il pomeriggio di sabato è stato intenso grazie al convegno che si è tenuto nella Sala conferenze del Museo Civico di Sansepolcro e che ha riguardato l’arte di Raffaello Schiaminossi a conclusione della mostra a lui dedicata. Molti i relatori di grande spessore che sono intervenuti all’incontro che è stato particolarmente apprezzato anche delle rappresentanti dell’Istituto Centrale per la Grafica Giovanna Scaloni e Lucia Ghedin. Una mostra che si è conclusa domenica 11 dicembre, dopo una proroga di tre mesi grazie al successo ottenuto nei mesi estivi e che ha visto un vero successo di pubblico: 15.472 i visitatori del Museo dal 3 luglio ad oggi che hanno ammirato anche le opere dell’incisore biturgense che saranno esposte, a partire dal mese di febbraio, nella città di Gradara.

Alle 15, sempre di sabato 10, ha fatto tappa a Sansepolcro il ciclo di eventi denominato “Natale fra Umbria e Toscana e organizzato dal Museo Diocesano di Città di Castello. Il primo appuntamento in Valtiberina, “Botanica urbana”, si è svolto nella sede di Aboca Museum. Grande la soddisfazione dello staff del Museo e di Catia Cecchetti, organizzatrice e ideatrice della manifestazione.

Domenica la pioggia non ha fermato gli amanti del Natale che si sono catapultati nella nostra città, che ha saputo accogliere tutti con entusiasmo e voglia di far festa.

La collaborazione come sempre è stata l’arma vincente che ha permesso di realizzare appuntamenti interessanti e di grande rilievo culturale, lasciando, a chi ne ha fatto parte, emozioni dense da ricordare nel tempo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here