Riccardo Marzi: “Il nostro intenso lavoro per la Sansepolcro di oggi e di domani”

0

RICCARDO MARZI “IL NOSTRO INTENSO LAVORO PER LA SANSEPOLCRO DI OGGI E DI DOMANI”

“E’ stato un anno in cui abbiamo lavorato molto ed ottenuto fondamentali risultati. Grazie anche alla preziosa collaborazione dei consiglieri delegati che afferiscono ai miei settori di competenza: Roberta Gavelli, Simone Gallai, Tonino Giunti. Un team che ha operato per seminare concretezza, senza fare tante chiacchiere ma puntando al sodo”. In prossimità di chiusura del 2022, l’assessore Riccardo Marzi coglie l’occasione per illustrare alla comunità i traguardi raggiunti sul versante di Lavori Pubblici e Urbanistica e per tracciare gli obiettivi del prossimo futuro.

“Avevo preso l’impegno di ristrutturare completamente l’organizzazione del settore Urbanistica e l’abbiamo portato a compimento. La nostra visione di città si indirizza verso quattro direttrici principali: sviluppo edilizio e attrattività del territorio per aziende e privati; mobilità sostenibile e grandi interventi; nuova pianificazione urbanistica all’insegna della sburocratizzazione e dell’efficienza; valorizzazione del Centro Storico. Grazie al lavoro e alla collaborazione dei tecnici comunali di settore possiamo contare su progettualità in atto su ciascuno di questi grandi temi e presto arriveranno risultati mai visti prima a Sansepolcro. Penso alla ristrutturazione dell’ex complesso Cose di Lana, con opere viarie lungo la Senese Aretina per quasi 2 milioni di euro che cambieranno in meglio il volto al principale accesso al Borgo. Penso al bando da 5 milioni di euro che ci siamo aggiudicati per il Centro Storico e che a breve vedrà partire interventi di rigenerazione e ammodernamento di Piazza Berta, di via XX Settembre e delle aree a parcheggio lungo le mura. Mi riferisco anche al Piano della Mobilità Sostenibile e al progetto della Comunità Energetica Rinnovabile, che stiamo attivando. E al nuovo Piano Strutturale Intercomunale che presto adotteremo e che traccerà le linee di sviluppo per i prossimi 10 anni. Infine voglio citare i finanziamenti per ristrutturare tutto l’Antistadio e per la realizzazione di due rotonde viarie, una all’incrocio con via Togliatti, l’altra al confine con l’Umbria all’incrocio con via Ghandi”.

“Accanto al lavoro di programmazione per i prossimi obiettivi, c’è poi stato quello, altrettanto rilevante, di gestione dei progetti in corso. Il secondo ponte sul Tevere, l’opera pubblica più imponente mai realizzata a Sansepolcro, è praticamente terminato ed ora attendiamo di poter dare avvio all’appalto della viabilità in zona Banchetti. Al proposito abbiamo già in dotazione progetti e coperture finanziarie”.

“Sul fronte dell’edilizia scolastica sono particolarmente orgoglioso di poter affermare che durante i miei mandati da assessore ai Lavori Pubblici nella corrente e precedente amministrazione, ci sono arrivati i più consistenti finanziamenti per mettere mano alla nostre scuole: 2.2 milioni di euro per l’ampliamento della Collodi, la costruzione dell’Auditorium e la ristrutturazione dell’annessa palestra, 2.5 milioni di euro per la ristrutturazione totale della Buonarroti, 690 mila euro per l’ampliamento dell’asilo nido La Cometa, 450mila euro per la ristrutturazione della palestra Buonarroti. I numeri sono questi e non mentono mai, significa che dietro all’ottenimento di tali finanziamenti c’è stato uno scrupoloso lavoro teso al raggiungimento dell’obiettivo. Talvolta la burocrazia, i ritardi e le difficoltà tecniche che investono il settore delle opere pubbliche ad ogni latitudine non aiutano e causano dei disagi. Ma l’impegno della nostra amministrazione comunale per portare a termine tutti i progetti è massimo”.

“In chiusura una breve riflessione sui rapporti con le minoranze consiliari. Sono ancora relativamente giovane ma ormai con molti anni di esperienza amministrativa alle spalle e anche su questo versante ho maturato una mia idea ben precisa. Da una parte c’è l’opposizione ferma e puntuale dei gruppi consiliari rappresentati da Laura Chieli e Rosalba Alberti. La loro la definisco un’attività di pungolo continuo nei nostri confronti, che ha scopi sempre costruttivi anche nei riguardi di ciò che è meglio per la città. E che quindi accettiamo pienamente perché appartiene al corretto confronto democratico. Dall’altra c’è il Pd, che si concentra essenzialmente sull’attacco continuo dell’operato della giunta e della maggioranza, scendendo spesso anche sul piano della denigrazione dell’avversario. Sintomo del malessere di un partito privo di idee e di persone che evidentemente non hanno ancora smaltito la sconfitta elettorale”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here