Quasi 800 mila euro in un anno per migliorare il transito in montagna

0

Quasi 800 mila euro in un anno per migliorare il transito in montagna: gli investimenti dell’Unione dei Comuni Montani del Casentino.

 

Ducci: “Tanti investimenti, e tanti lavori realizzati grazie alle professionalità che lavorano nell’Ente, dai tecnici agli operai”.

 

Tanti gli interventi realizzati dall’Unione dei Comuni Montani del Casentino nel 2022. Il servizio di forestazione, ha investito 785.236 euro in diversi progetti di miglioramento delle condizioni di transito per i mezzi impiegati nei lavori forestali, nella prevenzione e repressione degli incendi, nella vigilanza e nel soccorso, nella messa in sicurezza della viabilità allo scopo di facilitare l’accesso a tutti gli altri utenti della montagna favorendo in particolare le numerose attività turistico-ricreative che coinvolgono un numero crescente di appassionati, residenti e non.

 

“Abbiamo realizzato numerosi interventi che hanno notevolmente migliorato la viabilità, innalzando il livello di sicurezza per le attività che si svolgono nel territorio” ha commentato la presidente dell’Unione dei Comuni Montani del Casentino Eleonora Ducci.

 

I progetti, previsti dalla Strategia d’Area Interna Casentino Valtiberina e finanziati attraverso il Piano di Sviluppo Rurale della Regione Toscana, hanno riguardato nello specifico il miglioramento della viabilità forestale e degli itinerari escursionistici per un importo complessivo di 632.571 euro, investiti nel versante casentinese del Pratomagno dal comune di Talla, fino a quello di Montemignaio, passando per Castel Focognano, Ortignano Raggiolo e Castel San Niccolò. Gli interventi sono stati realizzati su tracciati per l’accesso alle aree forestali del Pratomagno, aperti al libero transito e con fondo non asfaltato e si sono concentrati in corrispondenza delle strade in peggiore stato di dissesto, per una lunghezza complessiva di quasi 21 km e una spesa complessiva di 513.550 euro. L’obiettivo era appunto quello di ottenere un significativo miglioramento della transitabilità attraverso la sistemazione della carreggiata e la realizzazione di numerose opere di regimazione delle acque e di ripristino e prevenzione dei dissesti. L’azione di miglioramento della viabilità in realtà era già iniziata con altri due interventi completati nel corso del 2021 con una spesa di  194.490 euro sempre con finalità di adeguamento funzionale di strade forestali ricadenti rispettivamente nei comuni di Talla e Castel San Niccolò.

 

L’Ente ha puntato inoltre a migliorare l’offerta per la fruizione turistico-ricreativa del Pratomagno anche attraverso un altro progetto della Strategia Aree Interne finanziato con il Piano di sviluppo Rurale e volto alla valorizzazione degli itinerari storico culturali delle “vie di transumanza” per un importo di 119.021 euro.

 

Sul versante delle foreste casentinesi, nel comune di Poppi, è stato ultimato il progetto di ampliamento dell’area di sosta situata all’interno del castagneto di Camaldoli, per un importo di 33.644 euro finanziato attraverso la misura 8.5 del Piano di Sviluppo Rurale.

 

“Una parte considerevole dei lavori svolti nel corso del 2022, per un importo complessivo di 491.084 euro suddiviso in quattro distinti progetti è stata realizzata direttamente dagli operai dell’Unione sotto la supervisione dei tecnici del servizio foreste- conclude la presidente Ducci – anche tutti gli elementi di arredo esterno (tavoli, panche, bacheche ecc.) e gli altri manufatti in legno sono stati realizzati direttamente dagli operai impiegando in gran parte il legname proveniente dalle foreste gestite dall’Unione dei Comuni. Tutti i progetti sono stati ultimati entro i termini previsti dai bandi del Piano di sviluppo rurale della Regione Toscana, ed è stato riconosciuto il 100% del contributo finanziario richiesto”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here