Pubblicata la gara europea per la costruzione del nuovo complesso didattico di area medica de Le Scotte

0

Pubblicata la gara europea per la costruzione del nuovo complesso didattico di area medica de Le Scotte – Università di Siena

 

 

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale si avvia l’iter per l’espletamento della gara europea per l’affidamento dei lavori di costruzione del nuovo complesso didattico di area medica de Le Scotte dell’Università di Siena, che sorgerà su terreni di proprietà dell’Ateneo prospicienti all’attuale complesso didattico.

Con la pubblicazione della gara si completa un lungo ed articolato percorso necessario alla selezione dell’impresa che avvierà la realizzazione del primo stralcio di lavori e degli ulteriori lavori opzionali per un ammontare complessivo di oltre 28 milioni di Euro.

La scadenza per la presentazione delle offerte è fissata per il 28 febbraio 2023 alle ore 12.

Tutti i documenti utili per partecipare alla gara, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 28 dicembre,  sono consultabili sul sito di Ateneo all’indirizzo: www.unisi.it/ateneo/adempimenti/amministrazione-trasparente/bandi-di-gara-e-contratti/atti-delle-16.

Il Rettore Roberto Di Pietra ha inteso sottolineare l’importanza di questo passaggio, frutto di un’intensa e complessa attività, che ha impegnato le strutture in un lungo iter procedurale durato diversi mesi.

«Sono state fondamentali – ha detto il Rettore Di Pietra – le attività svolte in collaborazione con la  Regione Toscana, l’Azienda Ospedaliero-Universitaria Senese e il Comune di Siena. Desidero porgere un sincero ringraziamento a tutti gli uffici dell’Ateneo, al Sindaco di Siena ed alle aree tecniche dell’Amministrazione comunale che sono state coinvolte e che hanno contribuito al positivo conseguimento di questo importante risultato».

Con l’emanazione del bando di gara si compie un decisivo e fondamentale passo per l’avvio dei lavori di costruzione del nuovo Polo didattico delle Scotte a Siena, che prevederà un investimento complessivo di oltre 37 milioni di Euro.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here