Processo Coingas: Pm Roberto Rossi chiede 6 anni di carcere per Francesco Macri’

0
Francesco Macri'

Il pm Roberto Rossi, in procinto di lasciare Arezzo per la procura generale di Ancona, chiede 6 anni di carcere per Francesco Macri’ politico aretino di lunga data, oggi nelle fila di Fratelli d’Italia, ed ex presidente di Estra Spa.  Si tratta dell’ultima requisitoria del pm Roberto Rossi, una delle piu’ roboanti dei 25 anni passati ad Arezzo. Il collegio e’ guidato dal giudice Filippo Ruggiero con Giorgio Margheri e Isa Salerno.

Roberto Rossi e Chiara Pistolesi

La richiesta del pm Rossi va giu’ duro su Francesco Macri’: 4 anni e mezzo per concorso in peculato con Olivetti Rason e un anno e mezzo per la sua nomina in Estra, in violazione della legge Severino. Totale 6 anni di carcere.

Alessandro Ghinelli

Anche Alessandro Ghinelli finisce sotto la mazza della procura: per il sindaco di Arezzo, il pm Rossi ha proposto al tribunale la pena complessiva di due anni e due mesi:  un anno e sei mesi (abuso d’ufficio) per la nomina di Francesco Macrì in Estra e otto mesi (favoreggiamento) per il patto tra il consigliere Roberto Bardelli e Luca Amendola (contestata la corruzione) sulla nomina di quest’ultimo alla guida di Multiservizi. In caso di condanna, il sindaco di Arezzo verrebbe sospeso dall’incarico, con Lucia Tanti oggi vice sindaco al suo posto.

Luca Amendola

L’ipotesi di accusa è il peculato per aver speso circa mezzo milione di soldi pubblici con consulenze che la procura definisce “inutili, ripetitivi, dal costo sovradimensionato e affidati senza gara.”

Per l’avvocato fiorentino Pier Ettore Olivetti Rason e il commercialista aretino Marco Cocci il pm Rossi ha chiesto rispettivamente 4 anni e sei mesi per il primo e 4 anni per il secondo: le consulenze, sostiene, furono elargizioni per incarichi inutili.

Alberto Merelli

Le altre richieste di Rossi sono la condanna a un anno e mezzo per Alberto Merelli, commercialista e assessore al Bilancio, sulla nomina di Macrì in Estra.

Il sindaco Ghinelli e l’assessore Merelli sono chiamati a rispondere anche di favoreggiamento. L’ipotesi del procuratore Rossi, coadiuvato in aula dalla pm Alessandra Pistolesi, è che i due componenti della giunta abbiano agevolato le consulenze affidate dall’amministratore di Coingas dell’epoca Sergio Staderini, braccio destro del sindaco.

2 anni e 6 mesi per il consigliere comunale Roberto Bardelli, 2 anni e 6 mesi per l’ex presidente della Multiservizi Amendola.

Roberto Bardelli

Invece ha chiesto l’assoluzione per Roggi, il presidente di Coingas Franco Scortecci, Mara Cacioli e l’avvocato Stefano Pasquini.

Ora spazio alle parti civili, i Comuni soci di Coingas, poi via alle difese. La sentenza e’ attesa il 4 febbraio.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here