Polizia Municipale in festa per San Sebastiano: rilevate 79.085 multe, in aumento rispetto al 2021

0

Il sindaco Ghinelli: “un anno di trasformazione e di sempre maggiore presenza” Il comandante Poponcini: “perfezionato il processo di digitalizzazione”

“Il Corpo della Polizia Municipale ha confermato di essere un riferimento essenziale, garantendo sempre maggiore presenza e risposte alle esigenze del territorio. E’ stato un anno di trasformazione, ma anche un anno complesso, nel quale la ripartenza sperata a conclusione dell’emergenza sanitaria è stata bruscamente frenata dalle conseguenze dello scoppio della guerra russo-ucraina che hanno causato un grave impatto economico e sociale sulle famiglie. Quella svolta dalla nostra PM è stata un’attività continua e costante di presidio, di controllo e di assistenza fondamentale per la città”. Il sindaco Alessandro Ghinelli ha introdotto così la tradizionale conferenza stampa di San Sebastiano, la festa del patrono della Polizia Municipale in occasione della quale viene presentato il bilancio delle attività del Corpo, illustrata nel dettaglio dal comandante Aldo Poponcini.

Il 2022 è stato l’anno del perfezionamento del processo di digitalizzazione intrapreso dal Comando per rendere più snelle le attività legate al controllo del territorio. Nell’ultimo biennio il percorso di informatizzazione e di dematerializzazione si è concentrato soprattutto sulle attività di ufficio, una scelta necessaria anche alla luce dei cambiamenti, organizzativi e operativi, che il Comando adotta come conseguenza alle nuove normative. Gli smartphone, i tablet e i notebook, dotati di applicativi innovativi e connessione di rete, sono affidati agli equipaggi che pattugliano la città, in maniera tale da rendere più agevoli i servizi sul territorio, ma anche per garantire una più rapida ed efficace presa in carico delle segnalazioni grazie all’interfaccia con la centrale operativa. In questa fase di perfezionamento del processo di digitalizzazione si è proceduto anche alla sostituzione delle apparecchiature già esistenti, come ad esempio i tre autovelox datati 2007. L’ammodernamento dei dispositivi di rilevazione della velocità, con apparecchiature approvate dal Ministero dei lavori pubblici, ha portato ad un notevole aumento delle sanzioni, in particolar modo durante le ore notturne. Inoltre, grazie all’interfaccia con il software in dotazione, che legge le targhe in maniera massiva, sono diminuiti notevolmente i tempi di notifica dei verbali che sono passati da 60 giorni agli attuali 7 giorni.

Il 2022 è stato un anno di grande impegno anche sul fronte dell’antidegrado. L’Ufficio mobile acquistato e inaugurato nel 2021 ha rappresentato un nuovo presidio di sicurezza sulle strade. Questa implementazione, unita al normale svolgimento dei servizi ordinari di pattuglia e controllo, ha assicurato alla città un rafforzamento della presenza degli agenti della Polizia Municipale sul territorio e una maggiore sicurezza reale e percepita da parte della popolazione. Durante il periodo estivo, in orario 20:00-02:00 nei weekend e nei festivi e prefestivi, c’è stato un potenziamento e miglioramento dei servizi di sicurezza stradale urbana per il controllo dello stato alcolemico o di alterazione psicofisica degli automobilisti unito ad un potenziamento e miglioramento dei servizi di sicurezza stradale e urbana in occasione di grandi eventi.

In tema di sicurezza si evidenziano le indagini svolte dalla Polizia Municipale, insieme alla Squadra Mobile di Arezzo, che hanno portato agli arresti della “baby gang” responsabile di una serie di rapine, aggressioni per futili motivi, minacce aggravate. E’ stata poi costantemente impegnata anche nell’attività preventiva di sicurezza pubblica durante gli eventi che vedono un ingente afflusso di persone, in ossequio alle disposizioni del COSP presieduto dal Prefetto di Arezzo.

Nell’ottica fortemente voluta dall’Amministrazione comunale di fornire servizi che rispondano sempre più alle esigenze della cittadinanza, è stato poi istituito il servizio “Tutela del benessere animale”. L’impegno prevede di esercitare ogni forma di vigilanza sul territorio comunale al fine di prevenire e perseguire i casi di maltrattamento degli animali. Il servizio è nato per far fronte alle sempre maggiori richieste che provengono dai cittadini, i quali segnalano, tramite esposti e reclami, situazioni di disagio. Il “nucleo tutela animali”, composto da due unità, ha il compito di vigilare sul benessere degli animali e su tutte quelle fattispecie che possano incidere sulle corrette modalità di detenzione degli animali da compagnia e non solo, anche nell’ottica di una civile convivenza.

Di notevole importanza anche la presenza del Comando della Polizia Municipale di Arezzo nella Conferenza tecnica regionale toscana sulla Polizia Locale di cui all’art. 28 della legge regionale 19 febbraio 2020 n.11, istituita con DPGR 273/2021. Nel corso del 2022 si sono svolti 4 incontri a Firenze presso la sede della Regione Toscana dove è stato discusso e approfondito con sostanziali proposte di modifica il “Regolamento relativo alla formazione e aggiornamento periodico della polizia comunale e provinciale”.

Entrando nel merito dei numeri, fondamentale è stato il ruolo operativo e di gestione delle attività sul territorio svolto dalla centrale operativa, che è stata oggetto di 39.347 telefonate con circa 18.314 interventi effettuati sulle più disparate tipologie di richieste, dagli incidenti stradali alle richieste di ausilio e assistenza alle persone, dai rumori molesti alle segnalazioni per le aree verdi. La stessa ha preso in carico 1.202 segnalazione da altri Enti per un totale di 121.240 controlli effettuati.

Nelle attività di controllo la Polizia Municipale ha particolarmente perseguito tutte quei comportamenti che costituiscono un pericolo per la sicurezza delle persone e in particolar modo il superamento dei limiti di velocità (24.001 infrazioni), guida sotto l’effetto di alcool e uso stupefacenti (12 violazioni), l’uso di apparecchi durante la guida (467 violazioni), il mancato uso dei sistemi di ritenuta (290 violazioni), l’omissione di soccorso (15 violazioni). Nel 2022 sono state controllati 109.050 veicoli per un totale di 354 posti di controllo. Altresì sono stati controllati con l’ausilio di strumenti 66.330 veicoli.

Le violazioni al codice della strada contestate sono state 79.085 facendo segnalare un notevole incremento rispetto alle 64.619 del 2021.

Anche le altre tipologie di violazioni (extra-C.d.S) risultano aumentate rispetto all’anno precedente passando dalle 620 contestate nel 2021 alle 788 contestate nel 2022.

Riguardo la tipologia delle sanzioni, tra le più gravi si registrano 314 verbali per mancanza di assicurazione RCA (art.193 C.d.S.), 1.789 per omessa revisione dei veicoli, 467 per l’uso improprio delle apparecchiature radiotelefoniche alla guida del veicolo.

E’ da sottolineare l’impegno rivolto a contestare quei comportamenti irregolari che fanno parte del concetto di sicurezza stradale, quali l’eccesso di velocità n. 24.001, portando a 28.715 i “punti patente” sottratti ai trasgressori. A tale proposito bisogna far presente il notevole aumento delle violazioni di coloro che non comunicano i dati della patente di guida obbligati a seguito di verbale che prevede la decurtazione dei punti (art.126 bis C.d.S.). Il dato segna 1.556 verbali contestati d’Ufficio rispetto ai 848 redatti nel 2021 con notevole aggravio di lavoro sul personale delle procedure sanzionatorie. Dicasi lo stesso sull’aumento di violazioni per i contravventori che non hanno esibito documenti ai sensi dell’art.180 C.d.S. (contestate 945 violazioni rispetto alle 396 del 2021).

Per l’Ufficio procedure sanzionatorie è stato gravoso anche l’aumento dei ricorsi depositati dai trasgressori sia al Giudice di Pace sia al Prefetto di Arezzo. Tale crescita era prevedibile a fronte del notevole incremento dei verbali contestati. Al Giudice di Pace sono stati registrati n.247 ricorsi rispetto ai 160 del 2021; 3.080 al Prefetto di Arezzo rispetto ai 3.292 del 2021.

L’eccesso di velocità è la principale causa dei 683 sinistri rilevati nell’anno 2022 spesso riconducibili anche alla scarsa attenzione alla guida ed al mancato rispetto della segnaletica stradale. E’ stata aumentata l’attività di prevenzione con frequenti posti di controllo nelle zone di maggiore e più grave incidentalità. A tale proposito nel campo del “presidio del territorio e della sicurezza urbana”, ammonta a 121.240 il numero dei veicoli e persone controllati dalle pattuglie della PM, quasi il doppio rispetto ai 58.916 del 2021.

Le sanzioni accessorie applicate, laddove previste dal codice della strada, sono state numerose e hanno comportato 391 rimozioni di veicoli, 319 sequestri amministrativi di veicoli, 82 fermi di veicoli, 72 patenti ritirate e 89 carte e certificati di circolazione ritirati.

La Polizia Municipale ha fornito alla città con i suoi operatori 131.546 ore di servizio (nel 2021 sono state 127.629) di cui solo 40.656 sono state dedicate ai servizi interni.

Sempre rilevante (188) il numero delle comunicazioni di reato trasmesse all’Autorità Giudiziaria nel corso del 2022 (in lieve aumento rispetto alle 183 del 2021) con 198 persone indagate a piede libero e 10 persone in stato di arresto perché colti in flagranza di reato.

Anche il servizio a “tutela del consumatore” della squadra polizia amministrativa ha visto salire a 797 i controlli effettuati contro i 692 del 2021.

L’educazione alla sicurezza stradale è stato un altro importante obiettivo. Particolare attenzione è stata dedicata al progetto di educazione stradale rivolto agli alunni delle scuole materne, primarie e secondarie, elaborando e organizzando progetti formativi che hanno come obiettivo l’apprendimento delle regole di base, poste a salvaguardia della sicurezza stradale e dell’educazione alla legalità, oltre che al rispetto per gli altri. Obiettivo principale di questi corsi è rendere l’alunno un utente consapevole e responsabile dell'”ambiente strada”. L’organizzazione del progetto “Educazione Stradale”, effettuata da risorse della Polizia Municipale, ha comportato, nel 2022, una forte adesione del personale interno rispetto agli anni precedenti, vedendo impegnando 30 unità tra agenti e ufficiali. Gli studenti coinvolti sono stati in totale 2.044, 38 le scuole che hanno aderito.

Domani 20 gennaio, nel giorno della festa di San Sebastiano, sarà celebrata alle 17,30 in Cattedrale dal Vescovo Andrea Migliavacca la Santa Messa alla presenza delle Autorità civili e militari.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here