PNRR, Bibbiena e “lo sguardo al futuro”

0
PNRR, Bibbiena e “lo sguardo al futuro”
In un comunicato stampa del 3 gennaio il Sindaco Vagnoli annunciava il finanziamento per Bibbiena di ben 13 progetti con il PNRR, di cui 6 già realizzati
Vagnoli concludeva: “Il 2023 sarà l’anno dell’impegno e dell’eredità. Il territorio ha bisogno di guardare al futuro.
Abbiamo scorso l’elenco dei progetti. Tutti importanti, sicuramente, ed anche urgenti, almeno in alcuni casi.
Ma per quanto riguarda lo sguardo al futuro, beh…proprio non riusciamo a vederlo, o si tratta di uno sguardo miope.
Se volessimo usare una espressione di moda in questi tempi, (ma che a noi non piace molto) ci sembra che nei progetti di Bibbiena manca una “visione”, manca proprio lo “sguardo al futuro”.
Filippo Vagnoli, sindaco di Bibbiena

Certo che sono importanti i marciapiedi, la sicurezza delle strade, delle scuole, e il loro efficientamento energetico ecc.ecc. Ma alla fine dell’elenco di opere fatte e da fare che “visione” di Bibbiena emerge? Che paese di Bibbiena vuole questa amministrazione? Quale ruolo, per esempio, per il Centro Storico, che nell’elenco non è mai citato? Giustamente il Sindaco parla di un elenco di opere, di progetti, non di un progetto per il futuro. Un progetto per il futuro avrebbe significato definire obbiettivi per tutte le realtà comunali come anche definire il ruolo che il comune di Bibbiena vorrebbe avere in Casentino, nella provincia di Arezzo e potremmo dire in Toscana. A meno che lo sguardo al futuro non sia costituito dalla “messa in sicurezza” della zona del Palazzetto con qualche nuovo supermercato, come da tempo si vocifera.

Abbiamo già detto che non viene mai citato il Centro Storico, Evidentemente per la Giunta Vagnoli non esiste un problema centro storico e del suo svuotamento progressivo.
Ci domandiamo, inoltre, perché non si è pensato, con l’occasione del PNRR, al recupero di San Lorenzo, o anche del cinema Teatro Sole.
Non è una ubbìa da intellettuali aristocratici , ma una esigenza urgente. E’ possibile mantenere due immobili prestigiosi come quelli citati in condizioni di degrado, con pericolo della pubblica incolumità? Cosa farà il Comune quando si porrà il problema di interventi urgenti solo per evitare pericoli, anche senza recupero e riqualificazione? Con quali soldi interverrà?
Una amministrazione che guarda al futuro , se avesse una visione, non dettata solo dall’ordinaria manutenzione, si sarebbe almeno posto il problema
Il PNRR sarebbe stata un’ottima occasione, dopo tutte quelle perse in precedenza. Ma la Giunta Vagnoli ha voluto perdere anche questa!
Non abbiamo capito, poi, cosa sia l’eredità di cui parla Vagnoli. Ma forse pensava ai problemi che lascerà in eredità ai suoi successori.
Circolo Arturo Bibbiena e Poppi
Giorgio Renzi Luca Tafi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here