Paolo Lucci e’ l’unico italiano presente sul podio di una classe della Dakar 2023

0
Paolo Lucci

Con la quattordicesima tappa da Al-Hofuf a Dammam, in Arabia Saudita, si è conclusa la 45esima edizione del Rally Dakar, tra conferme e novità assolute nell’albo d’oro di questa storica competizione. Mentre nella categoria delle moto si è assistito alla seconda vittoria in carriera di Kevin Benavides, con il francese Romain Dumontier che si è invece imposto nella classe Rally2 davanti a Paolo Lucci – l’unico italiano presente sul podio di una classe della Dakar 2023 – nei quad si è affermato per la seconda volta consecutiva Alexandre Giroud.

Ventisei anni, fin da piccolo appassionato di moto, Paolo Lucci non ebbe modo di conoscere di persona il grande Fabrizio Meoni, suo concittadino,  poiché era ancora un bambino al momento della tragica scomparsa del campione (11 gennaio 2005, Kiffa, Mauritania).

Anche il sindaco di Castiglion Fiorentino, Mario Agnelli, ha commentato l’impresa del centauro castiglionese con un post su Facebook:

“In religioso silenzio ho seguito la Dakar 2023 del nostro Paolo Lucci che poco fa ha concluso l’ultima tappa che ha sancito la conquista dell’agognato traguardo.
Per quelli come me che non hanno mai visto da vicino di cosa si tratta è difficile immaginare lo sforzo fisico e mentale a cui si è sottoposti in una competizione del genere.
E il nostro @Paolo Lucci ha centrato l’obbiettivo finale di arrivare alla fine di questa Dakar 2023 raggiungendo il podio con un brillante secondo posto nella sua categoria, primo degli Italiani, e arrivando 15 esimo assoluto con la forza di un giovanotto, la tenacia di un veterano accompagnate dalla caparbietà tutta Castiglionese di uno che non molla mai.
Ringrazio tutti coloro che lo hanno sostenuto a partire dall’impareggiabile @Gabriele Minelli Dakar , tutti gli sponsor e gli amici di sempre che con me lo aspetteranno a braccia aperte in quel di Castiglioni.”

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here