Mondo del calcio in lutto per la scomparsa di Ermanno Pieroni

0

Era stato il braccio destro della famiglia Gaucci al Perugia e presidente dell’Ancona, riportata in serie A sotto la sua guida

Un uomo di calcio dalla lunga esperienza. È morto a 76 anni Ermanno Pieroni, ex arbitro e poi dirigente sportivo salito alla ribalta soprattutto per i suoi trascorsi con Arezzo, Perugia e Ancona.

La sua consacrazione come dirigente avvenne nel Perugia della famiglia Gaucci. Fra il 1993 e il 2000 portò in Umbria diversi giocatori che si affermarono ai massimi livelli come Nakata o Rapajic.

Nativo di Jesi provò l’avventura da presidente all’Ancona, squadra della sua regione. Nel 2003 riportò la squadra in A ma poi la sua esperienza si chiuse con il fallimento del club. Dell’Anconitana negli ultimi anni rimase consulente esterno.

Grande conoscitore di calcio non solo nell’ambito dei calciatori ma anche degli allenatori. Ad Arezzo nel biennio fra il 2005 e il 2007 portò sulla panchina amaranto sia Antonio Conte che Maurizio Sarri