Margherita Brandi è l’atleta dell’Anno per i Veterani dello Sport di Montevarchi

0
Margherita Brandi

Margherita Brandi è l’atleta dell’Anno
per i Veterani dello Sport di Montevarchi

Sarà premiata durante la Giornata del Veterano di venerdì 16 dicembre. In programma anche un ricordo di Paolo Rossi, con l’intervento della moglie Federica Cappelletti. Altri riconoscimenti per atleti emergenti, tecnici, dirigenti e volontari dello sport montevarchino. Cerimonia alle 18 all’Hotel Valdarno

 

Montevarchi, 14 dicembre 2022 – È Margherita Brandi l’Atleta dell’anno 2022 per i Veterani dello sport di Montevarchi. La pallavolista montevarchina sarà premiata in occasione della Giornata del Veterano, la cerimonia annuale della sezione “Renato Pieraccioli” in programma venerdì 16 dicembre alle ore 18 presso la Sala meeting dell’Hotel Valdarno, in via Traquandi a Montevarchi. Nel corso della serata saranno consegnati altri riconoscimenti ad atleti emergenti e a personaggi che, a modo loro, hanno segnato la storia dello sport a Montevarchi. Ci sarà anche un momento dedicato alla memoria di una leggenda dello sport come Paolo Rossi, con l’intervento della moglie Federica Cappelletti, per celebrare il loro legame speciale con il territorio e con gli sportivi di tutto il Valdarno. L’iniziativa, a ingresso gratuito, è organizzata con il patrocinio del Comune di Montevarchi.

 

L’ATLETA DELL’ANNO. Venti anni compiuti a ottobre, centrale di 183 centimetri di altezza, Margherita Brandi è oggi alla sua terza stagione con l’Unione Volley Montecchio Maggiore, in Serie A2. La sua passione per la pallavolo nasce quando è ancora piccolissima, ad appena cinque anni. D’altra parte viene da una famiglia di sportivi: il babbo Giacomo è stato un calciatore professionista, portiere della Fiorentina e del Montevarchi. Inizia a giocare nelle giovanili del Volley Arno Montevarchi, dove cresce e comincia a mettersi in mostra. Guida le rossoblù a uno storico quarto posto alle finali nazionali e, sempre nel 2015/16, vince il trofeo delle province con la rappresentativa di Arezzo. L’anno successivo veste la maglia della Toscana che chiude al quarto posto il Trofeo delle Regioni. Al termine della stagione, arriva la chiamata dell’Imoco Volley San Donà. Resterà con le venete per tre stagioni e, nel novembre 2017, arriverà anche la prima chiamata in Azzurro da parte dell’allora responsabile delle squadre nazionali giovanili, oggi Commissario tecnico, Davide Mazzanti. Con l’Imoco ottiene anche la sua prima panchina in Serie A e il titolo di vice Campionessa d’Italia 2018/19. Nel 2020 il passaggio all’Unione Volley Montecchio Maggiore e la prima esperienza in Serie A2, mentre parallelamente continua a vestire la maglia dell’Imoco Volley Conegliano vincendo lo Scudetto Under 19. “Sono una giocatrice che quando entra in campo si trasforma”, dice di sé. “Cerco di dare sicurezza alle mie compagne, di mettere grinta e tranquillità quando serve. Dentro di me sono un vulcano di emozioni quando sono in campo. Il mio obiettivo è sempre dare il massimo, crescere tecnicamente ed emotivamente. Arrivare più in alto possibile”. Margherita, impegnata nella preparazione della prossima trasferta di campionato insieme alla sua squadra, parteciperà alla cerimonia collegata in videoconferenza.

 

LA CERIMONIA. La Giornata del Veterano sarà un’occasione per incontrare gli atleti montevarchini che si sono distinti per i loro risultati nel corso dell’anno, ma anche per celebrare la capacità dello sport di unire una comunità. Come negli anni passati, sono infatti previsti diversi riconoscimenti per l’impegno di quelle persone – istruttori, dirigenti, volontari – lontane dalle cronache sportive ma che grazie alla loro passione permettono alle società sportive di portare avanti la loro missione educativa e sociale.

L’Atleta emergente per il 2022 è Luna Peebes, giovanissima golfista che sta ottenendo risultati di prestigio anche a livello internazionale. Tra i premiati, ci sono anche: Rodolfo Mannini, maestro di tennis che ha formato tante generazioni di giovani; Marco Magi e Natale Corti, presidente e accompagnatore della Fides Montevarchi Pallacanestro rispettivamente da 20 e 40 anni; Giustino Bonci, giornalista de La Nazione e storica voce dello sport del nostro territorio; Paolo Allegretti, ex delegato regionale dei Veterani dello Sport per la Toscana che nell’occasione sarà nominato presidente onorario della sezione di Montevarchi.

Tra i premiati, anche lo stesso presidente della sezione “Renato Pieraccioli” Luca Panichi, tecnico di atletica leggera ed ex podista che proprio in questi giorni “festeggia” i dieci anni di lotta alla malattia, un cancro contro il quale i medici avevano previsto pochissime possibilità di sopravvivenza. In questi anni ha avuto la forza di raccontare pubblicamente la sua storia attraverso nove libri, un documentario e numerosi progetti di solidarietà cercando di restituire speranza alle persone in difficoltà mentre ha continuato con grande sacrificio la sua battaglia, senza per questo rinunciare alla passione per lo sport.

 

IN RICORDO DI PAOLO ROSSI. Due anni fa il mondo dello sport fu sconvolto dalla scomparsa di Paolo Rossi. Pallone d’oro, trascinatore dell’Italia campione del mondo nel 1982, vincitore di due Scudetti e una Coppa dei Campioni. Una leggenda dal volto umano, legato da un profondo affetto, sempre ricambiato, per il territorio del Valdarno, dove aveva deciso di vivere insieme alle figlie e alla moglie Federica Cappelletti. Per questo i Veterani dello Sport di Montevarchi hanno deciso di consegnare a lei e alla memoria del marito due tessere di soci ad honorem della sezione. Federica Cappelletti interverrà da Doha, dove si trova su invito della Fifa per assistere alle fasi finali del Campionato mondiale di calcio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here