Lutto cittadino a Città di Castello per i funerali di Nico Dolfi, uno dei 4 ragazzi morti

0

Il sindaco di Città di Castello, Luca Secondi, ha proclamato il lutto cittadino “in segno di partecipazione e vicinanza” per oggi, lunedì 5, giorno dei funerali di Nico Dolfi, una delle quattro vittime dell’incidente stradale avvenuto nella notte tra venerdì e sabato a San Giustino Umbro.

A Monte Santa Maria Tiberina sono invece in programma quelli di Luana Ballini.

Esposta a mezz’asta la bandiera comunale, sul palazzo del Comune, in segno di lutto.
Nell’ordinanza sindacale si dispone la sospensione di tutte le manifestazioni pubbliche organizzate dall’Amministrazione per la giornata odierna. Ai titolari di attività commerciali ed ai pubblici esercenti si chiede di “di evitare, con cortese sollecitudine, di porre in essere comportamenti che contrastino con lo spirito del lutto cittadino e l’abbassamento delle serrande dalle ore 15 e fino alla conclusione della cerimonia funebre, pur senza obbligo di sospensione dell’attività commerciale”. Sono vietate le attività ludiche e ricreative e tutti i comportamenti e le iniziative che contrastino con il carattere luttuoso della cerimonia e con il decoro urbano. Il sindaco inoltre invita I cittadini, le istituzioni pubbliche, le organizzazioni politiche, sociali, culturali, sportive, produttive ed i titolari di attività private di ogni genere ad esprimere, in forma autonoma, la loro partecipazione al lutto cittadino mediante sospensione delle attività, in segno di raccoglimento e rispetto”.
Nelle premesse dell’ordinanza si fa riferimento al tragico incidente di sabato scorso dove hanno perso la vita “quattro ragazzi di cui tre nostri concittadini”: Nico Dolfi, Gabriele Marghi e Natasha Baldacci. Il sindaco osserva di avere “ritenuto di interpretare il sentimento dell’intera comunità tifernate, profondamente colpita da questa drammatica notizia, che ha manifestato unanime desiderio di partecipazione al dolore che ha colpito i familiari degli scomparsi, valori alla base delle regole di vita in una comunità unita e coesa” e di avere inteso “manifestare in modo tangibile e solenne il dolore ed il cordoglio del Comune di Città di Castello per questa grave tragedia che ha colpito tutta la cittadinanza”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here