Le Acli di Arezzo in piazza per la pace

0

Le Acli di Arezzo in piazza per la pace

L’associazione ha rinnovato la propria adesione alle iniziative promosse a livello locale e nazionale

La volontà è di lanciare l’appello al cessate il fuoco per avviare un percorso di conclusione del conflitto

AREZZO – Le Acli di Arezzo in piazza per la pace. L’associazione ha rinnovato la propria adesione alle manifestazioni organizzate a livello locale e nazionale per lanciare un segnale di solidarietà al popolo ucraino e un appello al “cessate il fuoco” necessario per avviare un percorso di conclusione del conflitto.

La prima iniziativa che vedrà coinvolti i rappresentanti della presidenza provinciale, dei servizi e dei circoli aclisti sarà ad Arezzo in occasione di “Note di Pace” in programma sabato 22 ottobre alle 17.30 in piazza San Michele e alle 21.30 in piazza Sant’Agostino, poi alle 11.00 di domenica 23 ottobre saranno presenti al flash mob “Ponti di Pace” a Ponte Buriano. Questi due momenti configureranno tappe di avvicinamento alla manifestazione nazionale di sabato 5 novembre a Roma che, promossa direttamente dalle Acli, ha trovato il coinvolgimento di cinquecento organizzazioni in rappresentanza di ogni componente della società civile italiana. «“Tacciano le armi” – ricorda Luigi Scatizzi, presidente provinciale delle Acli, – è l’appello lanciato da Papa Francesco nei giorni scorsi nell’invocare la ricerca delle condizioni per avviare negoziati per arrivare a soluzioni concordate, giuste e stabili. La minaccia nucleare incombe sul mondo: in linea con le parole del Santo Padre, la nostra associazione sarà presente nelle piazze, nei ponti, nelle strade e negli altri luoghi pubblici dove sarà possibile ribadire la solidarietà al popolo ucraino e la promozione della cultura della pace e dei valori di fratellanza e giustizia».

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here