Lavori in via delle Conserve: le rassicurazioni dell’assessore Alessandro Casi

0

Ripristino del manto stradale in via delle Conserve e lungo la strada comunale di Pomaio. Se per quest’ultima, i lavori di asfaltatura sono sostanzialmente conclusi, fatta salva la sistemazione che si concluderà nei prossimi giorni delle porzioni residuali fino all’inizio dello sterrato, è per via delle Conserve che sono emersi alcuni aspetti sui quali l’assessore Alessandro Casi ha voluto fornire le adeguate risposte e rassicurazioni.

Il suddetto ripristino copre una distanza di circa 700 metri a partire dall’incrocio tra via delle Conserve e via Francesco Redi fino alla svolta per Mulinelli. La carreggiata presenta alcuni passaggi molto ristretti e se viene occupata da un mezzo pesante coinvolto nel cantiere risulta difficile renderla percorribile anche da un’auto.

“È per questo – ha precisato Alessandro Casi – che con una specifica ordinanza, la numero 12 del 5 gennaio scorso, abbiamo regolato il transito con la previsione della chiusura della strada in certi giorni e orari, come successo peraltro nel 2015 a seguito dell’ordinanza 214 del 13 marzo di quell’anno. Ma ci siamo anche accordati con la ditta che esegue le opere in modo tale da disciplinare in maniera ‘elastica’ i lavori e recare il minore disagio possibile ai residenti. L’ordinanza non è stata revocata perché ci permette ‘giuridicamente’ di procedere in sicurezza e con l’interdizione alle auto solo quando necessario. In particolare, e faccio un esempio concreto, nel momento in cui un mezzo si troverà a fresare o asfaltare nei punti dove è impossibile lo scambio dei veicoli. Tuttavia, si tratterà solo di attendere il tempo necessario al mezzo in questione per ultimare le operazioni, dopo di che la circolazione sarà di nuovo consentita. Dunque, avremo delle criticità nei prossimi giorni, certamente delle chiusure ma è altrettanto vero che queste sono dovute esclusivamente alla natura mobile del cantiere, alle caratteristiche della strada interessata e che saranno comunque limitate nello spazio a brevi tratti specifici e nel tempo a pochi minuti. Ci tenevo particolarmente a tranquillizzare i residenti”.