La provincia assume a tempo indeterminato, il bando e’ online

0

“LA PROVINCIA DI AREZZO CAPOFILA DI UNA SELEZIONE PUBBLICA, IN FORMA AGGREGATA, PER SETTE DIVERSI PROFILI PROFESSIONALI”

Pubblicato oggi 25 ottobre 2022 nella Gazzetta Ufficiale Serie Concorsi ed Esami, n. 85 dell’estratto di Selezione pubblica per soli esami, il bando per la predisposizione di un elenco di idonei per assunzioni a tempo indeterminato e determinato,  full-time o part-time, previa prova selettiva scritta presso la Provincia di Arezzo o presso gli enti locali che abbiano eventualmente stipulato o stipuleranno con noi apposito accordo. I Profili previsti saranno : Istruttore direttivo amministrativo-contabile, Istruttore direttivo Tecnico, Istruttore direttivo di Vigilanza (Categorie D); Istruttore amministrativo-contabile, Istruttore di Vigilanza, Istruttore tecnico-Geometra (Categorie C); Collaboratore professionale-Operaio (Categoria B3). La scadenza per la presentazione delle domande di partecipazione, da inoltrare tramite SPID, è prevista per il 9 novembre. E’ possibile scaricare il bando accendendo anche del sito istituzionale https://provincia.arezzo.it/ – nonché sull’Albo pretorio on line, contenente tutte le indicazioni utili per la partecipazione.

Silvia Chiassai Martini Presidente della Provincia di Arezzo dichiara :

Un traguardo importante che permetterà di avvalersi di una snella procedura di reclutamento prevista dal Decreto Legge n. 80 del 9.6.2021, che coinvolge i Comuni del nostro territorio, e con possibilità di adesione anche successiva. Ancora una volta, ci mettiamo a servizio mettiamo a disposizione delle amministrazioni locali – comprese le tre unioni dei comuni per supportarli nelle attività; in questo caso per il reclutamento di sette elenchi di idonei, per profili professionali standard ma molto richiesti, dai quali attingere al fine di una successiva e rapida procedura di assunzione, sia di ruolo che a tempo determinato.Un altro innovativo esperimento – sul modello SUA (Stazione Unica Appaltante) – che conferma la Provincia di Arezzo come Casa dei Comuni”

EVEN MORE NEWS