Incidente sul lavoro a Bibbiena. Operaio muore incastrato in una tramoggia: aveva 51 anni

0

È rimasto incastrato in un frantoio per materiali inerti. Francesco Brenda, 51 anni, sposato con figli, è morto questa mattina a Bibbiena. Da verificare la dinamica della tragedia avvenuta alle 10,07 alla Mariotti Calcestruzzi in via La Nave, azienda poco distante da Bibbiena Stazione. L’uomo era un operaio esperto.

Sul posto sono arrivati  un’automedica, l’ambulanza della Misericordia di Talla,  i vigili del fuoco e  i carabinieri. Era stato allertato anche il Pegaso ma purtroppo è stato impossibile salvare l’uomo dalle conseguenze dell’incidente.

L’operaio era un addetto alla produzione. Attivato il servizio Pisll, prevenzione igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro, dell’Asl Toscana Sud Est. I mezzi di soccorso stanno lavorando per recuperare il corpo dell’uomo, un’operazione complessa che richiederà un lungo intervento. È stato aperto un fascicolo di cui si sta occupando il sostituto procuratore Marco Dioni.

Scena drammatica davanti ai compagni di lavoro. Dalle prime ricostruzioni, potrebbe essere scivolato perché colto da un malore mentre stava lavorando a una tramoggia, un macchinario a imbuto usato nel cantiere per triturare e ridurre in parti fini gli inerti. L’uomo è caduto in avanti con la testa, forse a causa di uno scivolamento. Lavorava nel settore da quando era adolescente. Era un operaio esperto lo avrebbero visto scivolare all’interno dell’apparecchiatura: una caduta che non gli ha lasciato scampo, viste le caratteristiche della macchina. I colleghi sono accorsi per soccorrerlo e aiutarlo e sono stati i primi a dare l’allarme, dal quale poi è partito a catena l’intervento congiunto di tutte le forze.