In Fortezza l’Albero del Miele. Donate dal Soroptimist al Comune di Arezzo tre piante di Evodia Tetradium Daniellii

0

L’assessore Casi: “Grazie alla presidente Magi per l’omaggio dal doppio valore ecologico ed estetico”
Tre piante di Evodia Tetradium Danielli, dono del Club Soroptimist al Comune di Arezzo, sono state nei giorni scorsi messe a dimora in Fortezza con una piccola “piantumazione ufficiale” che ha visto presenti l’assessore Alessandro Casi e la presidente del Soroptimist Arezzo Barbara Magi. Comunemente nota come “Albero del Miele”, questa ricercatissima pianta, versatile e adattabile perfettamente a qualsiasi tipo di terreno, si sta sempre più diffondendo per il suo alto valore ecologico essendo in assoluto, grazie al suo lunghissimo periodo di fioritura, la pianta con il più alto potere mielifero attualmente conosciuta.

“Valorizzazione estetica e tutela dell’ambiente fanno di queste piante un dono molto gradito, oltre che essere la conferma della continuità di un dialogo che da sempre esiste tra l’Amministrazione comunale e il Soroptimist Arezzo – commenta l’assessore Alessandro Casi. – Oltre all’attenzione principale all’universo femminile, il Club è infatti molto attivo nella presentazione e realizzazione di progetti rivolti alla comunità locale sia in campo sociale che in ambiti culturali e di interesse storico-artistico per la tutela, la cura ed il mantenimento del nostro patrimonio, una linea, questa, che trova corrispondenza con il mio assessorato”.

“Oasi delle Api Saving the bees è il progetto del centenario che il Soroptimist celebra quest’anno – spiega la presidente Barbara Magi. – Un progetto importante, che pone l’ambiente e la sua tutela al primo posto e che ci ha offerto le linee guida per una programmazione di eventi sul tema della sostenibilità. L’Albero del miele è una pianta importante per la fioritura molto tardiva e dall’alto contenuto di polline che la rende essenziale per gli apicoltori e, in generale, per tutto l’ecosistema: siamo felici di averle donate alla città”.