Il Tennis Giotto presenta il nuovo mental coach Angelo Carnemolla

0
Tennis Giotto - Angelo Carnemolla con team maestri

Il Tennis Giotto presenta il nuovo mental coach Angelo Carnemolla

Il circolo aretino ha arricchito il proprio staff con uno dei più importanti psicologi dello sport italiani

Il percorso strutturato dal dottor Carnemolla sarà posto al servizio di atleti, tecnici, dirigenti e sponsor

AREZZO – La neuroscienza al servizio della pratica sportiva. Il Tennis Giotto ha arricchito il proprio staff con l’inserimento di un nuovo mental coach in virtù della collaborazione con lo psicologo dello sport Angelo Carnemolla che, forte di un’esperienza professionale in numerose federazioni italiane e internazionali, porrà ora esperienze e competenze al servizio di atleti, tecnici, dirigenti e sponsor. Questa sinergia troverà il proprio cuore su una preparazione mentale basata sui concetti della neuroscienza che, lavorando sul sistema nervoso, offrirà strategie individuali per gestire le emozioni, le pressioni e le ansie, per adattarsi ai cambiamenti, per concentrarsi sugli obiettivi personali, per migliorare le interazioni e per ottimizzare l’allenamento.

Il percorso testimonia la volontà del Tennis Giotto di incrementare i propri servizi, facendo affidamento su uno dei maggiori esperti italiani nell’area dello sviluppo di sé e del proprio potenziale. Il dottor Carnemolla è attualmente psicologo della nazionale italiana di scherma Under20 e vanta un curriculum di particolare prestigio come docente universitario del corso di Psicologia dello Sport dell’Università di Siena, come collaboratore di Bruno De Michelis (fondatore di MilanLab, il centro di ricerca scientifica interdisciplinare del Milan), come consulente aziendale esperto di leadership e change management, e come psicologo per importanti realtà come la nazionale di sciabola dell’India. In quest’ultimo ruolo ha trovato particolare gratificazione nella prima, storica, qualificazione di una schermitrice indiana alle Olimpiadi.

All’interno del Tennis Giotto svolgerà un lavoro su più fronti a partire dall’ambito sportivo per organizzare periodici team building rivolti al gruppo maestri e per lavorare insieme agli agonisti per fornire strumenti per un miglior approccio mentale all’allenamento e alla partita. Un percorso specifico sarà previsto per gli sponsor attraverso occasioni di formazione per fornire indicazioni strategiche volte a sviluppare il capitale di risorse umane e a stimolare lo spirito di squadra necessario per crescere e raggiungere gli obiettivi. Il dottor Carnemolla raccoglierà il testimone dal precedente mental coach Marco Formica e andrà a integrarsi al lavoro già condotto dallo psicologo e psicoterapeuta Alessandro Bichi che continuerà a svolgere un’attività parallela con atleti e genitori, portando un’ulteriore testimonianza dell’attenzione rivolta dal Tennis Giotto verso una formazione completa a livello fisico, caratteriale e mentale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here