Grande attesa per la presentazione del libro di Enzo Brogi “Frammenti. Sentieri di piccole storie”. Sarà presente a Palomar anche Paolo Hendel

0

Grande attesa per la presentazione del libro di Enzo Brogi “Frammenti. Sentieri di piccole storie”. Sarà presente a Palomar anche Paolo Hendel

Sabato 12 novembre alle 17,30 alla Casa della cultura di San Giovanni Valdarno, appuntamento con la rassegna per la promozione della lettura “Le piazze del Sapere”. A raccontare il libro del giorno, oltre all’autore, anche il cabarettista, attore e commediografo fiorentino Paolo Hendel.

Appuntamento da non perdere nella rassegna per la promozione della lettura “Le piazze del sapere” organizzata dal Comune di San Giovanni Valdarno, in collaborazione con Unicoop Firenze – Bibliocoop di San Giovanni Valdarno e Associazione culturale Pandora. 

Sabato 12 novembre alle 17,30 a Palomar il giornalista e scrittore valdarnese Enzo Brogi, che ha da poco concluso la sua esperienza come presidente di Corecom Toscana, presenterà il suo ultimo libro “Frammenti. Sentieri di piccole storie” (Edizioni Aska).

Ad accompagnarlo nel racconto del volume, il comico, cabarettista, attore e commediografo italiano Paolo Hendel, espressione della più pungente satira della realtà sociale e politica del nostro Paese.

Frammenti” racconta la tenerezza dell’infanzia, gli amori mancati e gli acerbi ideali dell’adolescenza, l’Italia delle canzoni e delle stragi, la lotta per un mondo più giusto, l’ostinata passione per la politica e il disperato tentativo di capire ciò che non va standoci in mezzo. Sono dunque i momenti più intimi vissuti al di là della strada ufficiale di Enzo Brogi politico, del sindaco acclamato, del giornalista e quant’altro. Sono anche gli incontri con chi vive in un mondo più lontano e diverso dal suo, ancora in cerca di una possibile rotta. Guardando piccoli frammenti di un affresco è possibile immaginare il dipinto intero, come osservando un pezzo del coccio, pensiamo al vaso. Per questo che dopo aver letto i “frammenti” di Brogi sembrerà di conoscerlo molto. Di capire come quei piccoli pezzi stanno insieme soprattutto grazie a quel costante e inconfondibile tratto di umanità. Frammenti, schegge che attraversano proprio quei sentieri, quelle strade che l’autore riesce a descrivere, fino in fondo.

Enzo Brogi nasce sul Pratomagno. Gli scout, la militanza a Lotta Continua, poi il Pci e a seguire tutte le successive divisioni e i ricongiungimenti della sinistra. Sindaco a Cavriglia e consigliere regionale. La cultura, la musica, la cannabis terapeutica, le carceri: in prima linea nelle battaglie per i diritti. Giornalista a tempo perso, collabora con quotidiani e riviste, è direttore del periodico PratoMagno, ama scrivere e raccontare ciò che osserva. Altre Direzioni (Clichy) e A sinistra il Pratomagno (Aska), le sue ultime pubblicazioni. Enzo Brogi ha da poco concluso la sua esperienza come presidente di Corecom Toscana

Paolo Hendel nasce a Firenze dove si laurea in lettere. Negli anni ottanta inizia a scrivere monologhi comici per il teatro che lo fanno conoscere al pubblico. Dal 1996 al 1998 e nel 2001 è ospite fisso di Mai dire gol, creatura televisiva della Gialappa’s Band, dove nasce il personaggio di Carcarlo Pravettoni, parodia del più cinico e spietato uomo d’affari. Si fa conoscere anche nel mondo del cinema. I Giancattivi lo vogliono sul set del film A Ovest di Paperino, nel 1982 è sul set di La notte di San Lorenzo dei fratelli Taviani. Negli anni successivi interpreta Cavalli si nasce di Sergio Staino, Domani accadrà  e La settimana della sfinge di Daniele Luchetti e Paura e Amore di Margarethe von Trotta. Nel 1986 ha una parte in Speriamo che sia femmina di Mario Monicelli.  

Il grande pubblico impara a conoscere e apprezzare Hendel anche per la sue interpretazioni nei film Il Ciclone e Il pesce innamorato del conterraneo Leonardo Pieraccioni e Amici miei come tutto ebbe inizio di Neri Parenti. Particolarmente intensa la sua attività  teatrale: dal 1990 scrive e interpreta numerosi monologhi. Dal 2006 al 2008 è in scena con lo spettacolo Il bipede barcollante, scritto con Piero Metelli e Sergio Staino. Nel 2009 debutta Il tempo delle susine verdi, scritto con Piero Metelli. Per la stagione 2011-2012 ha portato in scena lo spettacolo teatrale Molière a sua insaputa, di cui è autore con Leo Muscato. Nel 2014 è in scena con lo spettacolo Come truffare il prossimo e vivere felici, scritto con Marco Vicari e Francesco Borgonovo e in parte tratto dall’omonimo libro edito Mondadori. Nel 2017 debutta con un nuovo spettacolo teatrale, Fuga da via Pigafetta, scritto con Marco Vicari e Gioele Dix, che ne firma anche la regia. 

Nel 2018 è uscito per Rizzoli La giovinezza è sopravvalutata. Il manifesto per una vecchiaia felice, scritto con Marco Vicari, con il contributo scientifico della geriatra Maria Chiara Cavallini. A quest’ultimo è ispirato l’omonimo spettacolo teatrale, scritto sempre con Marco Vicari e diretto da Gioele Dix.

EVEN MORE NEWS