Giovani in rete per essere “risorsa”. In Regione protagonisti i giovani di Futuro Aretino

0

Giovani in rete per essere “risorsa”

In Palazzo Strozzi Sacrati sede della Presidenza della Regione, il primo tavolo con protagonisti I giovani di Futuro Aretino “alfieri della Repubblica” e altre realtà giovanili

Nel 2021 avevano ricevuto dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella la nomina ad “alfieri della Repubblica” per il progetto “Divertimento senza sballo”. Da questa importante onorificenza l’impegno dei ragazzi di Futuro Aretino continua con sempre maggiore slancio.

Futuro Aretino è un’associazione indipendente di giovani che lavorano in gruppo per creare e promuove progetti culturali, sociali, sportivi e sociali. Oggi questi giovani e giovanissimi (dai 13 ai 29 anni) accompagnati dalla presidente Floriana Croce, hanno aperto alla partecipazione e al confronto con altri gruppi giovanili per creare una vera e propria rete in cui tutti si completino lavorando in team e si arricchiscano attraverso lo scambio di idee.
In Palazzo Strozzi Sacrati sede della Presidenza e della Giunta della Regione Toscana il primo tavolo, coordinato dal portavoce del presidente Giani Bernard Dika, alla presenza del consigliere del presidente Massimo Pieri, dove i relatori sono stati proprio loro: i giovani, con le loro idee fresche e talvolta rivoluzionarie.

“Siamo davvero felici di ospitare qui in Regione Toscana le ragazze e i ragazzi di Futuro Aretino che in questi anni hanno combattuto lo stereotipo per cui i giovani oggi non devono impegnarsi rimandando il loro impegno al domani- ha detto Bernard Dika- Noi crediamo che invece il loro punto di vista e il loro contributo siano fondamentali per crescere in questa comunità”.

Tante le tematiche affrontate: dall’ istruzione al lavoro, dall’integrazione alla distanza dalla politica.
Il tutto con un’ottica estremamente costruttiva e propositiva. Perché come dice Vasile Ghica, insegnante, giornalista e scrittore :“La più grande tragedia avrà inizio quando i giovani non vorranno più cambiare il mondo”.

Partecipanti e tematiche affrontate:

Niccolò Agostini, Futuro Aretino-Istruzione
Francesco Simi, Idee in Movimento-Università
Alessio Occhini, Gruppo studenti Arezzo-Lavoro
Matteo Scaccini, Studente Università Giurisprudenza-Socialità
Maria Giulia Nappini, Studentessa Universitaria Giurisprudenza-Giovani e distanza dalla politica Evaluna Pollauszach, Parlamento regionale degli studenti-Dipendenze e prevenzione

Presenti come auditori alla conferenza gli studenti dell’Istituto Fossombroni di Arezzo.

 

EVEN MORE NEWS