Festa della Toscana a San Giovanni Valdarno, quattro concerti a La Nonziata

0

Concerti per la Toscana

Dal 21 dicembre al 5 gennaio, nella suggestiva sala La Nonziata, l’Accademia musicale valdarnese propone quattro concerti realizzati nell’ambito della Festa della Toscana e con il patrocinio del comune di San Giovanni Valdarno per celebrare l’articolo 21 della Costituzione e la libertà di espressione.

“Sarà un viaggio musicale in compagnia dei più grandi compositori della storia”. Così, Andrea Turini, direttore artistico dell’Accademia musicale valdarnese, presenta la rassegna “Concerti per la Toscana” che avrà inizio mercoledì 21 dicembre. Perché è proprio l’articolo 21 della Costituzione, che sancisce la libertà di espressione, il tema della Festa della Toscana 2022, istituita per celebrare l’abolizione della pena di morte, per la prima volta al mondo, da parte del Granduca di Toscana Pietro Leopoldo I, il 30 novembre 1789. Istituita con legge regionale nel 2001, la Festa è giunta quest’anno alla 23esima edizione e afferma l’impegno per la promozione dei diritti umani, della pace e della giustizia, come elemento costitutivo dell’identità della Toscana.
E l’Accademia musicale valdarnese ha deciso di omaggiarla con la grande musica eseguita da ensemble e solisti.

“I concerti dell’Accademia musicale valdarnese in periodo natalizio – dichiara Fabio Franchi, assessore alla cultura di San Giovanni Valdarno – sono ormai una tradizione che da qualche anno arricchisce in numero e qualità le iniziative delle feste nel nostro Comune. E anche quest’anno l’Accademia non ha mancato l’appuntamento, offrendoci un cartellone ricchissimo e di qualità, con musicisti apprezzatissimi e vincitori di prestigiosi festival musicali di rango internazionale, e con l’esecuzione di musiche sopraffine e di alto livello. La novità che mi preme sottolineare di questa edizione è la denominazione di “Concerti per la Toscana”, a sottolineare il forte collegamento con la Festa della Toscana, che abbiamo celebrato poche settimane fa e che mira a valorizzare il ruolo storico e attuale della nostra Regione quale terra di diritti, di pace, di libertà e di cultura: quattro valori che la musica rappresenta ed esprime al massimo livello. Un sincero ringraziamento, infine, alla proprietà della sala La Nonziata, che generosamente, come peraltro aveva già fatto sin dal momento dell’inaugurazione, lo scorso giugno, ha messo a disposizione dell’Accademia e del suo pubblico questo bellissimo spazio, consentendo alla città di disporre di un ulteriore, incantevole sala nella quale fare e diffondere cultura, in una encomiabile azione di vero e proprio mecenatismo culturale”.

“Siamo felici e orgogliosi – commenta Andrea Turini – di concludere questo 2022, l’anno del cinquantesimo anniversario dell’Accademia, con una rassegna di questo valore. Facciamo musica per passione, per portare il bello e per promuovere i valori etici e morali che ben rappresentano la Festa della Toscana e che sono le fondamenta del vivere in armonia nella società. Il 2023 poi sarà un anno importante per noi perché sarà dedicato ai 350 anni del compositore, organista, poeta sangiovannese Francesco Feroci a cui è intitolato il nostro istituto. E lo inaugureremo con i due concerti finali della rassegna. Ringrazio il comune che sempre ci sostiene e Fabrizio Fabbrini per concederci un palcoscenico bello e significativo come la sala La Nonziata”.

Apertura della rassegna “Concerti per la Toscana” sarà mercoledì 21 dicembre con il trio Ad libitum: Damiano Isola al violino, Martino Tazzari al violoncello e Ruggiero Fiorella al pianoforte, vincitore del secondo premio del Concorso pianistico internazionale Humberto Quagliata Città di San Giovanni Valdarno 2021. Musiche di Haydn, Part e Shostakovich.
Si prosegue giovedì 29 dicembre con il quintetto Oida insieme ad Andrea Turini e Moira Michelini al pianoforte. Interpreteranno brani di Bach e Beethoven.
Il nuovo anno sarà celebrato lunedì 2 gennaio con il recital pianistico del talentuoso giovane Nicolò Indelicato che proporrà pezzi di Bach, Schumann, Tchaikovsky, Liszt.

Ultimo appuntamento il 5 gennaio con il concerto finale dei docenti dell’Accademia musicale valdarnese: Francesco Marconi al violino, Silvia Fignelli, Gabriele Cerofolini, Paolo Bruno, Francesco Zampi e Andrea Turini al pianoforte.

I concerti, che si terranno sempre alle 21 alla sala La Nonziata, fanno parte del ricco calendario di eventi per celebrare le festività Natalizie a San Giovanni Valdarno.

CONCERTI PER LA TOSCANA

Mercoledì 21 dicembre 2022

Sala La Nonziata ore 21,00

Trio Ad libitum

Damiano Isola, violino

Ruggiero Fiorella, vincitore II Premio del Concorso Pianistico Internazionale Humberto Quagliata Città di San Giovanni Valdarno 2021

Martino Tazzari, violoncello

Musiche di Haydn, A. Part, D.D. Shostakovich

 

Giovedì 29 dicembre 2022

Sala La Nonziata ore 21,00

Quintetto OIDA

Andrea Turini pianoforte

Moira Michelini pianoforte

Musiche di Bach, Beethoven

 

Lunedì 2 gennaio 2023

Sala La Nonziata ore 21,00

Recital Pianistico

Nicolò Indelicato

Musiche di Bach, Schumann, Tchaikovsky, Liszt

 

Giovedì 5 gennaio 2023

Sala La Nonziata ore 21,00

Concerto dei docenti dell’Istituto Musicale Valdarnese Francesco Feroci

Francesco Marconi, violino

Silvia Fignelli, pianoforte

Gabriele Cerofolini, pianoforte

Paolo Bruno, pianoforte

Francesco Zampi, pianoforte

Andrea Turini, pianoforte

Musiche di Mozart, Beethoven, Schubert

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here