Energie rinnovabili e agricoltura: il PNRR e le opportunità di impresa

0

Il Tutor della transizione ecologica, un progetto della CIA Arezzo per la produzione e diffusione di fonti energetiche alternative nel mondo agricolo. La presentazione mercoledì 16 novembre alla Sala dei Grandi della Provincia.

Decolla “Green Vision” progetto studiato da Cia Arezzo e sostenuto dalla Camera di Commercio di Arezzo-Siena, per la produzione e diffusione di fonti energetiche alternative nel mondo agricolo.

Anticipato da una campagna informativa che ha toccato tutte le vallate della provincia, adesso approda nel capoluogo con un workshop pubblico di approfondimento

L’iniziativa, che aspira a coinvolgere 5.000 imprese agricole, sarà presentata mercoledì 16 novembre ad Arezzo, ore 17:00, presso la Sala dei Grandi del Palazzo della Provincia durante l’incontro “Energie rinnovabili e agricoltura: il PNRR e le opportunità di impresa”, con la presenza del vice presidente della Regione Toscana e assessore all’agricoltura e all’agroalimentare Stefania Saccardi

Il percorso si concluderà entro l’anno con la creazione di un servizio di counseling a 360° per accompagnare le imprese a cogliere tutte le opportunità disponibili per accelerare quel processo di transizione ecologica, da sempre auspicato, con una svolta green destinata a migliorare non solo il reddito delle imprese agricole e del sistema economico locale, ma anche la qualità dell’ambiente, del paesaggio e dei luoghi di lavoro.

Serena Stefani, Presidente di CIA Arezzo, spiega le motivazioni dell’iniziativa: “Il costo dell’energia per ogni famiglia dal 2016 ad oggi è cresciuto del 251%. Il costo del gas di oltre il 60 per cento. La guerra russo-ucraina ha improvvisamente riscritto l’agenda delle priorità mettendo al primo posto l’urgenza di raggiungere l’autonomia energetica del paese. L’agricoltura può dare un contributo importante nella produzione di energie rinnovabili. Green Vision nasce proprio per fornire al settore un supporto informativo, formativo e consulenziale attraverso un percorso che si avvale della collaborazione della CCIAA Arezzo-Siena, delle competenze maturate da Esco Agroenergetica e della disponibilità di tanti operatori del territorio, del settore agricolo, ma non solo. L’obiettivo è promuovere la nascita di nuovi impianti di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili al servizio delle imprese agricole, sulle quali i costi energetici – che rappresentano mediamente il 20 per cento dei costi variabili – impattano in maniera significativa”.

Il progetto – aggiunge il Direttore di Cia Arezzo Massimiliano Dindalini – ha una valenza innovativa come stimolo verso la green economy, la circolarità dell’economia, la creazione di comunità energetiche e di parchi agri solari. Inoltre ha una valenza intersettoriale in quanto, sia nella fase di informazione che di supporto e consulenza, richiede la collaborazione dei settori dell’artigianato del commercio, finalizzata alla creazione di una rete di imprese per l’approvvigionamento e l’installazione della strumentazione tecnica in ogni singolo progetto”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here