Edizione di successo quella di Terre in Festival

0

Edizione di successo quella di Terre in Festival. Primo resoconto in vista dei prossimi appuntamenti

Terre in Festival ha percorso la vallata fino alla prima settimana di settembre e riprenderà il 10 settembre a Pieve Santo Stefano.

La vivacità del festival sta nel connettere i territori della Valtiberina con proposte interessanti, mai scontate e banali, adatte ai diversi paesi, nei tempi giusti per ottenere l’attenzione dei cittadini.

Abbiamo felicemente iniziato con un appuntamento a noi molto caro, LA PAGINA PIU’ BELLA DEL MONDO, a Campaccio, nostra sede e luogo su cui da più di un anno lavoriamo con attenzione perché merita presenza di artisti e di pubblico, un luogo sociale col suo parco aperto a tutti, noto alla città, dove si viene a “staccare” e che offre il palco come sua naturale declinazione.

Abbiamo poi proseguito a Caprese Michelangelo con LA VITA SALVA, che ha affascinato tutti e commosso profondamente, in una location meravigliosa come il giardino del Museo Casa Natale di Michelangelo.

Poi Sestino, nel suo teatro, con una proposta di forte visione e impatto, una storia narrata da un giovanissimo attore e da lui scritta che impatta con forza la realtà sociale dei nostri giorni; poi di nuovo Sansepolcro, a Campaccio, con una nuova produzione ITALIAN JOBS, nato da interviste sul territorio, sul tema del lavoro attraversato con taglio tragicomico da Debora Mattiello. Abbiamo proseguito per il quarto anno la coproduzione con il Festival delle Nazioni, con uno spettacolo dedicato a Garcia Lorca, al Chiostro di Santa Chiara dal forte impatto scenografico.

Saltato per pioggia la camminata nei boschi di Monterchi, che aveva fatto sold out, verrà ripresa il 13 settembre al Teatro Comunale di Monterchi. La Danza, un laboratorio e uno spettacolo, con la compagnia CON:COR.D.A di Pisa per offrire al pubblico di Sansepolcro sia un’esperienza fisica e poetica col laboratorio che uno spettacolo di forte estetica e sensualità, presso l’Auditorium di Santa Chiara illuminato suggestivamente. E poi gli Incontri con la Musica di Michele Casini, in una location meravigliosa come il castello di Sorci di Anghiari, per un rincontro con Rossini. Infine si è conclusa questa prima parte con uno spettacolo dedicato ai bambini, a Campaccio, eseguito da Diesis Teatrango.

Lo spettacolo degli Stalker Teatro a Pieve Santo Stefano spostato al 10 settembre causa pioggia e apre l’ultima parte del festival, con la conclusione dedicata ad Alessandro Benvenuti il 22,23,24.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here