Disabilità in Valdichiana: Cortona non pervenuta. Per la destra i servizi socio-sanitari non sono una priorità

0
Disabilità in Valdichiana: Cortona non pervenuta. Per la destra i servizi socio-sanitari non sono una priorità

Sabato 15 ottobre si è svolta a Castiglion Fiorentino una mattinata di riflessione sul tema  “Disabilità in Valdichiana. Progetto di vita tra prospettive e cambiamenti”. Enti locali, istituzioni del territorio, Azienda USL Toscana Sud-Est, Terzo settore e cittadini si sono ritrovati per fare il punto su servizi  ed iniziative pubbliche e private di cui le persone svantaggiate di tutte le età e le loro famiglie possono usufruire nella nostra vallata.

L’incontro è stato molto partecipato e sono emersi i punti forti e le criticità su cui occorre al più presto intervenire affinché nessuno resti indietro. In tutto ciò, il Partito Democratico di Cortona non ha potuto fare a meno di notare che gli amministratori cortonesi erano assenti: né il Sindaco Luciano Meoni, né l’assessore ai sevizi sociali hanno partecipato!

Ricordiamo che Cortona è il comune capofila della Conferenza dei Sindaci della Valdichiana aretina e che, come tale, ha il compito di tirare le fila della programmazione locale e di coordinare le attività e le misure socio-assistenziali previste dalla legge. Quindi, ci viene spontaneo chiederci se Meoni sta svolgendo appieno il suo ruolo o se si è dimenticato quali sono i suoi compiti.  Anche perché Cortona, in passato, si è sempre distinta per la sua capacità progettuale e nel dare risposte concrete laddove ve ne fosse bisogno.

L’assenza dell’Amministrazione cortonese all’incontro di sabato, ci conferma, una volta di più che, per Meoni e i suoi, ricercare e stabilire i bisogni dei cittadini in situazione di svantaggio socio-sanitario, progettare per la disabilità e dare risposte a chi è più fragile non è una priorità. La stessa organizzazione dell’ufficio comunale preposto ci deve far riflettere:  per quanto il personale addetto sia molto disponibile, preparato e senz’altro all’altezza del proprio ruolo, è innegabile che da mesi manca una figura responsabile nella pianta organica del Comune e di sicuro l’indirizzo politico è completamente assente.

Possiamo affermare, senza paura di essere smentiti, che Meoni e la destra cortonese non hanno nessuna idea di cosa significhi offrire prospettive a chi sembra non averne, a chi si trova in difficoltà, a chi rischia di restare fuori dai processi di vita e di cambiamento. Siamo rammaricati per l’assenza di sabato, ma non siamo sorpresi. È solo l’ennesima conferma dell’incapacità di governare una comunità.

PD Cortona

EVEN MORE NEWS