Da domani in vendita i biglietti del Festival delle Nazioni a Città di Castello

0
Apre domani, lunedì 1 agosto 2022, la biglietteria del Festival delle Nazioni a Città di Castello, in via Marconi 8a. La biglietteria sarà aperta da domani fino al 22 agosto dalle ore 11.00 alle 13.00 e dalle 17.30 alle 19.30 (chiuso 7, 14, 15 e 21 agosto); e dal 23 agosto al 3 settembre dalle ore 11.00 alle 13.00 e dalle ore 16.00 alle 18.00. In biglietteria sarà possibile acquistare singoli biglietti e Carnet per tutti gli eventi della cinquantacinquesima edizione del Festival delle Nazioni, dedicata alla Spagna, che si svolgerà dal 23 agosto al 3 settembre 2022. In concomitanza con l’apertura della biglietteria di Città di Castello, prende il via anche la vendita dei biglietti online su www.vivaticket.it, cui è possibile accedere tramite la sezione BIGLIETTERIA – ACQUISTA ONLINE del sito www.festivalnazioni.com

Il costo dei biglietti per il Festival delle Nazioni va da 5 a 20 €; quello dei Carnet da 32 a 56 €. I possessori dei Carnet avranno diritto anche alla Festivalcard che consente di avere riduzioni e sconti nei musei, negli alberghi e nei ristoranti convenzionati. Sono previste riduzioni per under 35, over 65, soci di scuole o associazioni musicali e soci FAI.

Il 55° Festival delle Nazioni avrà come ospiti alcune formazioni classiche spagnole di grande prestigio, come l’Orquesta de Cámara Andrés Segovia e il Cuarteto Casals; e ancora il soprano Aída Gimeno e il tenore Mario Corberan, accompagnati al pianoforte da Jorge Giménez, porteranno la zarzuela al Festival delle Nazioni; tre in Carmen, la nuova creazione di Mauro Bigonzetti, si racconterà in danza l’affascinante figura femminile figlia della cultura iberica; tra gli artisti italiani che omaggeranno la cultura musicale spagnola, l’Orchestra della Toscana, il pianista Axel Trolese e i gruppi giovanili che si sono distinti nella scorsa edizione del Concorso Alberto Burri: il duo violino e pianoforte Tulip Duo, vincitore del primo premio, e il duo di chitarre composto da Raffaele Putzolu e Victor Valisena. Due le nuove produzioni, che debutteranno nell’ambito del Festival: Loba Branca, un’opera in forma semiscenica ispirata a un racconto tradizionale galiziano, commissionata al compositore spagnolo Brais González, e Il mio bacio era un melograno, con il quale si rinnova la collaborazione con l’Associazione Laboratori Permanenti di Sansepolcro. Diversi saranno i progetti che mostreranno i molteplici intrecci della cultura spagnola con quella di altri Paesi: ne saranno protagonisti l’Ensemble Elyma diretto da Gabriel Garrido; Jamal Ouassini con la sua Tangeri Café Orchestra; lo Yilian Cañizares Resilience Trio che vedrà l’artista cubana accanto a Childo Tomas al basso elettrico e a Inor Sotolongo alle percussioni; e la Tango Spleen Orquesta.
Programma completo su www.festivalnazioni.com. Per ulteriori informazioni: +39 349 8092046, 075 8522823, ticket@festivalnazioni.com.