Coniugi denunciati, la merce venduta online non era quella consegnata

0

Il Comando Stazione Carabinieri di Castiglion Fiorentino al termine di una complessa attività d’indagine, nata dalla segnalazione della parte offesa, deferiva a piede libero per l’ipotesi di frode in commercio continuata in concorso due coniugi, già noti alle forze dell’ordine, che attraverso l’attivazione di siti internet appositamente messi in rete per attirare l’attenzione del cliente, ponevano in vendita ferramenta varia ed in particolare generatori di corrente che venivano spediti agli ignari acquirenti a mezzo corriere e pagati in contrassegno, ma una volta aperto il pacco l’articolo richiesto, con stupore, risultava assolutamente di caratteristiche inferiori a quello acquistato e regolarmente pagato.

EVEN MORE NEWS