Cavriglia e Confartigianato insieme per rilanciare l’Italia

0

PNRR, BORGHI E ARTIGIANI: CONFARTIGIANATO E COMUNE DI CAVRIGLIA PER RILANCIARE L’ITALIA

Giovedì 24 novembre alle ore 16 il convegno sul progetto di riqualificazione di Castelnuovo d’Avane

Un convegno che mette al centro lo sviluppo di un intero territorio non solo nelle idee, ma nei fatti, perché il Comune di Cavriglia, grazie alla lungimiranza dei suoi amministratori e dei principali stakeholder del territorio, nei prossimi anni vivrà, grazie ad una serie di finanziamenti pubblici e privati, un rinnovato sviluppo economico sostenibile.

L’appuntamento è quindi per giovedì 24 Novembre dalle ore 16.00 per un incontro nato dalla sinergia tra Confartigianato Imprese Arezzo e il Comune di Cavriglia dal titolo “PNRR, Borghi e Artigiani: insieme per rilanciare l’Italia”.

Il Convegno, si terrà a Castelnuovo D’Avane presso l’auditorium del Museo “Mine” nel comune di Cavriglia che è l’unico in Toscana, ad essersi assicurato le risorse del bando PNRR-Borghi indetto dal Ministero della Cultura.

Lo scopo è quello di valorizzare le potenzialità del territorio valdarnese e i margini di crescita economica che gli investimenti dei fondi PNRR possono rappresentare per l’intero sistema produttivo. L’obbiettivo è quello di focalizzare l’attenzione sulle opportunità destinate alle imprese artigiane ed alle PMI.

“La Confartigianato nazionale da tempo vuole mettere in risalto le potenzialità derivanti dai finanziamenti del Pnrr”, spiega il presidente di Confartigianato Imprese Arezzo Maurizio Baldi. “Nel comune di Cavriglia le opportunità sono tantissime, non solo per l’importante bando vinto per la riqualificazione del vecchio borgo, ma perché nei prossimi anni sarà protagonista di una serie di interventi pubblico e privati che la renderanno centrale nel Valdarno”, aggiunge Baldi.

“Per questo motivo – spiega Roberta Corbò, responsabile nazionale Confartigianato, patrimoni territoriali, comunità locali e turismo – occorre costruire delle proposte per di mantenere vivi questi territori, combattendo lo spopolamento attraverso uno sviluppo sostenibile che alimenti la loro pluralità di vocazioni e il loro tessuto imprenditoriale”.

Secondo Confartigianato l’azione del PNRR sui borghi, va allargata ad una strategia più ampia, che comprenda anche i servizi pubblici e privati, i trasporti e la mobilità.

Oggi molti giovani scelgono proprio questi luoghi per costruire progetti imprenditoriali basati sull’economia circolare. Ma una piccola impresa che si trova in un territorio meno collegato, meno cablato e con minori servizi, non ha la stessa possibilità di stare sul mercato rispetto a un’impresa che si trova in un centro urbano. In questo senso – aggiunge Corbò – sarebbe utile istituire una fiscalità di vantaggio che incentivi le imprese a restare e attragga nuove imprese giovani”.

Il territorio di Cavriglia dal dopoguerra ad oggi ha attraversato una importante serie di cambiamenti, da essere sede di una delle più grandi miniere di Enel per l’estrazione di lignite, oggi sta diventando un vero e proprio volano per l’economia green. Un territorio che era stato devastato dalle estrazioni, con un borgo a rischio crollo e una migrazione forzata della popolazione verso un nuovo centro abitato, vivrà finalmente di nuova luce. Oggi a 65 anni dall’inizio delle estrazioni, il comune di Cavriglia ha già avviato un importante percorso di qualifica dell’area che nei prossimi anni sarà ancora più intenso, grazie ai fondi a disposizione. Un’area che sta cambiando e cambierà vocazione economica ed è per questo che la sinergia tra gli artigiani e il comune è fondamentale per costruire il modello futuro di sviluppo.

Interverranno al Convegno:

– LEONARDO DEGL’INNOCENTI O SANNI (Sindaco del Comune di Cavriglia)

– MAURIZIO BALDI (Presidente Confartigianato Imprese Arezzo)

– LEONARDO MARRAS (Assessore attività produttive e turismo Regione Toscana)

– ROBERTA CORBO’ (Responsabile nazionale Confartigianato, patrimoni territoriali, comunità locali e turismo)

– FILIPPO TANTILLO (Ricercatore INAPP e Officine coesione Aree Interne). E’ stato invitato all’evento anche il Presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here