Castiglion F.no: in calo le nascite, + 361 morti rispetto al 2008, da 0 (nel 2020) a 85 (nel 2022) le nuove cittadinanze

0

Tutti i dati della popolazione.

Calano le nascite e aumentano i deceduti. Dal 2008 Castiglion Fiorentino registra una diminuzione di 361 abitanti rispetto al 31 dicembre scorso attestandosi a 12.999 unità.

Meno nascite, purtroppo, sempre più deceduti e la popolazione di Castiglion Fiorentino diminuisce e torna sotto i 13 mila abitanti. È questo il quadro di fine 2022 per la città del Cassero in linea, per altro, con il movimento demografico nazionale. Se analizziamo i dati troviamo che i nati, da 3 anni a questa parte, si fermano sempre sotto le 100 unità, nel 2020 sono stati 87 (46 maschi e 41 femmine), nel 2021 sono stati 94 (36 maschi e 58 femmine) e nel 2022 sono stati 83 (47 maschi e 36 femmine); mentre i deceduti crescono senza sosta: nel 2020 sono stati 156 (74 maschi e 82 femmine), nel 2021 sono stati 171 (82 maschi e 89 femmine) e nel 2022 sono stati 173 (88 maschi e 85 femmine). Siamo passati, quindi da 13.360 abitanti al 31 dicembre del 2008 a 12.999 dello scorso 31 dicembre con 5295 nuclei familiari composti da 6420 uomini e 6579 donne di cui stranieri 615 maschi e 704 femmine. In 15 anni si è, quindi, registrata una diminuzione di 361 abitanti anche se nel 2011 avevamo toccato la cifra record di 13.698 abitanti. L’unico dato in costante crescita è quello relativo ai cittadini stranieri che hanno acquistato la cittadinanza italiana. Siamo passati da una sola cerimonia di cittadinanza ad una donna, nel 2000, a 85 nel 2022 (45 maschi e 40 femmine). “E’ un dato allarmante quello sul rapporto tra nascite e mortalità, anche nel comune di Castiglion Fiorentino, che deve far riflettere tutti, anche quelli che considerano la ‘famiglia tradizionale’ al pari di un optional ma anche coloro che hanno la possibilità di incentivare le nuove nascite, con provvedimenti efficaci e rassicuranti” – commenta il sindaco Mario Agnelli che aggiunge “non ci vuole un matematico, né l’ISTAT per capire che con questa tendenza la nostra popolazione diminuirà progressivamente e ci saranno sempre meno giovani a garantire il nostro futuro”.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here