“Camminata delle Farfalle” dedicata a Federica Canneti

0

“Camminata delle Farfalle”, domenica 13 novembre.

Dedicata a Federica Canneti e a “tutte quelle farfalle che hanno interrotto il loro volo”.

 Ore 9 partenza da Piazzale Garibaldi.

“A un mese di distanza da quella bruttissima notte in cui attoniti abbiamo appreso la scioccante notizia, mi piace ricordare così Federica Canneti, dentro un campo da tennis, con il piccolo riconoscimento che ebbi modo di consegnarle assieme agli amici del Tennis Club Castiglionese. E adesso ci dedicheremo alla camminata di domenica prossima 13 novembre, dedicata a Lei e a tutte quelle ‘farfalle’ che hanno interrotto troppo presto il volo della vita”. Così il sindaco Mario Agnelli in vista della camminata in programma questa domenica dedicata, appunto, a tutte quelle persone che ci hanno lasciato prematuramente. Un’iniziativa, che vede il patrocinio del comune di Castiglion Fiorentino e di tanti enti e associazioni, nata all’indomani della tragedia che ha scosso un’intera comunità.

E in ricordo di questa giovane donna e di tutte quelle persone che sono state strappate alla vita nelle circostanze più disparate, di concerto con la famiglia Canneti, è stata organizzata questa camminata di 6 chilometri perché Federica dedicava parte del suo tempo libero alla corsa. Domenica 13 novembre sarà, quindi, la prima iniziativa che si propone di essere ripetuta annualmente in memoria di Federica e di tutti questi ragazzi che hanno perso la vita tragicamente. In caso di maltempo la camminata si terrà domenica 20 novembre. “Alle 9” – continua il sindaco Agnelli – “partiremo dal Piazzale Garibaldi, scenderemo da Viale Bartolomeo della Gatta e al bivio per la Noceta, saliremo al Santuario del Bagno per far ritorno al Piazzale Garibaldi”. Un percorso non casuale che va a “toccare” anche dei luoghi particolari. Federica Canneti era una giovane castiglionese dai mille interessi con un cuore grande e generoso sempre rivolto a chi vive una vita difficile in particolare, visto la professione da ostetrica che voleva intraprendere, alle gestanti e partorienti africane.

EVEN MORE NEWS