Borgo di Partina: partiti i lavori di riqualificazione del lastricato

0

Vagnoli: “Preservare la bellezza è promuovere lo sviluppo dei territori”

Il borgo antico di Partina presto sarà restituito al suo antico splendore grazie a un intervento di circa 150 mila euro predisposto dall’amministrazione comunale grazie ad un progetto virtuoso che ha ottenuto un finanziamento dal Gal Appennino Aretino.

Il Sindaco Filippo Vagnoli commenta: “Si tratta di un lavoro molto significativo per i cittadini del paese, perché è qualcosa che è stato più volte richiesto nel corso del tempo, ma anche per noi amministratori, in quanto lo avevamo inserito nel programma elettorale. Tutelare la bellezza significa investire sul futuro dei luoghi e anche su quello delle persone. Ogni volta che un pezzo di storia viene restituito al bello, spostiamo più in là il nostro sguardo e rendiamo più consapevoli e più forti le nuove generazioni. Ringrazio a Sandro Sassoli, Presidente del Gal Appennino Aretino, L’Assessore ai lavori pubblici Matteo Caporali, L’ingegner Cecconi, la ditta e l’architetto Benini”.

I lavori per la riqualificazione dell’antico lastricato che interesserà l’antico borgo dureranno dai 3 ai 4 mesi.

A questo proposito il Sindaco commenta: “Ci saranno inevitabili disagi per la popolazione, ma disagi ben ripagati e utili trattandosi di un lavoro fondamentale per tutta la comunità che ringrazio”.

Il Sindaco conclude: “La riqualificazione del borgo di Partina segue quella di altri piccoli borghi del nostro territorio come Serravalle con la nuova piazza di accesso al paese e Marciano. L’attenzione riservata alle piccole realtà che caratterizzano il nostro comune per questa amministrazione è sempre stata molto alta. I luoghi come questi rappresentano, infatti, la forza della nostra valle sia in termini turistici che culturali. Sono le nostre radici a renderci forti”.

Alcuni cenni storici.

Il borgo di Partina iniziò a svilupparsi nel XII secolo ai piedi del castello.

Nel XIII secolo passò sotto il dominio dei Guidi di Romena i quali fecero costruire lungo l’Archiano un molino che da allora, fino al secondo dopoguerra, sarà di grande importanza per l’economia del luogo. 

Partina è di origine etrusca.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here