“Bonus idrico 2021: risorse non utilizzate dall’assessorato al sociale.”

0

Dichiarazione del consigliere comunale Francesco Romizi

“Quanto sarà difficile il prossimo inverno lo scopriremo con l’approssimarsi della stagione. Quanto sia difficile il presente è invece sotto gli occhi delle famiglie che in questi giorni stanno ricevendo a casa le bollette. Quelle dell’elettricità, ad esempio, sono qualcosa d’improponibile, specialmente se riflettiamo su una cosa: si riferiscono a due mesi, luglio e agosto, quando le persone sono restate meno nelle loro abitazioni, per motivi ovviamente di ferie. Quali saranno quindi gl’importi a fine anno ora che abbiamo ripreso l’abituale ritmo di vita?

Quali saranno, potremmo anche chiederci, gl’interventi di governo e amministrazione comunale per alleviare tali oneri? Se per quanto riguarda il primo non possiamo che ‘aspettare fiduciosi’, considerando il fatto che il piano decisionale è anche a livello europeo, per quanto riguarda la seconda non abbiamo un precedente che fa ben sperare. E sono i fondi che Nuove Acque aveva messo a disposizione del Comune di Arezzo come bonus idrico da erogare nel 2021. Una misura gestita dagli assessorati al sociale negli altri Comuni, che qua è rimasta disattesa, visto che i 62.000 euro di cui la comunità avrebbe beneficiato, sono rimasti intonsi, senza che la vicesindaca Lucia Tanti se ne sia fatta carico. Buon per Nuove Acque che adesso vede tornare quella cifra nella disponibilità del suo bilancio, male per i cittadini che invece di un sostegno economico hanno ottenuto in cambio sempre dalla vicesindaca, proprio in quello stesso anno, un’ulteriore fondazione, che paradossalmente dovrebbe occuparsi proprio di ‘sociale’ e di cui, peraltro, si sono perse totalmente le tracce”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here