Arriva anche in provincia di Arezzo l’iniziativa di Poste Italiane “Etichetta la cassetta”

0

POSTE ITALIANE: ANCHE IN PROVINCIA DI AREZZO

ARRIVA “ETICHETTA LA CASSETTA”

L’Azienda fornisce ai cittadini le etichette da esporre

sulle cassette domiciliari e sul citofono condominiale

Arriva anche in provincia di Arezzo l’iniziativa di Poste Italiane “Etichetta la cassetta”.

Diversi i comuni coinvolti, serviti dai centri di recapito della provincia di Arezzo (Arezzo, Bibbiena, Cortona, Montevarchi, San Giovanni Valdarno e Sansepolcro) nei quali i cittadini con cassetta “anonima” stanno ricevendo dall’Azienda una comunicazione che li invita ad apporre le etichette con il proprio nome e cognome sulle cassette domiciliari e sul citofono condominiale. Le etichette da utilizzare, a strappo e adesive, sono state incluse gratuitamente nella lettera di avviso.

Poste Italiane, da sempre attenta a migliorare la qualità del servizio, ha interessato direttamente i cittadini sensibilizzandoli sull’importanza della presenza dei nominativi corretti per il regolare esito del recapito.

Particolarmente interessati da questo intervento sono i comuni con meno di 5mila abitanti, un segmento significativo di popolazione a cui Poste Italiane sta dedicando da tempo una particolare attenzione, per accompagnarne la riqualificazione e lo sviluppo sostenibile, come recentemente evidenziato dall’Amministratore Delegato Matteo Del Fante.

Con il progetto “Etichetta la cassetta” i cittadini sono invitati anche a comunicare l’indirizzo aggiornato a tutti i propri mittenti abituali, in particolare i fornitori delle utenze.

Inoltre l’Azienda ha avviato un percorso di collaborazione con le istituzioni locali per intervenire sulla toponomastica, per rendere efficace il servizio, soprattutto nei territori periferici.

L’iniziativa è coerente con i principi ESG sull’ambiente, il sociale e il governo di impresa, rispettati dalle aziende socialmente responsabili, che contribuiscono allo sviluppo sostenibile del Paese.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here