Arrestati in A1 con 2 kg di hascisc occultati in un sottofondo dell’auto

0

La Polizia di Stato di Arezzo, in Autostrada del sole, durante lo scorso fine settimana, ha intercettato ed arrestato due trafficanti di droga trovati in possesso di 2 kg. di hascisc.

Intorno alle 16:30 di sabato, una pattuglia della Polizia Stradale della Sottosezione di Battifolle ha fermato per un controllo lungo la carreggiata nord dell’A/1, un’Audi con targa italiana e con a bordo due giovani.

I due, sulla trentina, nati in Albania ma residenti a Savona da anni, non hanno fornito delle convincenti spiegazioni ai poliziotti aretini riguardo ai motivi del loro viaggio e pertanto è scattata nei loro confronti una perquisizione personale estesa all’auto.

A prima vista sembrava tutto a posto, loro incensurati e l’auto era “pulita”, ma, l’esperienza degli investigatori aretini ha ancora una volta fatto la differenza.

Infatti, approfondendo il controllo, gli agenti hanno cercato sotto il tappetino del sedile del passeggero anteriore, alzata anche la moquette saltava fuori un capiente sottofondo dal quale gli agenti estraevano 2 panetti di cellophane risultati poi contenere 2 kg di hascisc per un valore complessivo di oltre 50.000 euro sul mercato dello spaccio.

Entrambi quindi venivano arrestati e condotti presso il carcere di San Benedetto.

Curioso un particolare che è venuto fuori duranti le fasi dell’arresto.

I due hanno dichiarato di non essere entrati al casello A1 di Arezzo, ma a quello di Valdarno, perché avevano notato la presenza di tanta polizia fuori da quel casello (era dovuta alla partita di calcio che si teneva al comunale tra Arezzo e Fiorentina) e temevano un controllo: tale accortezza non gli è servita ad evitare l’arresto, perché appena entrati in autostrada sono stati fermati.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here