Arezzo PD: “Amministrazione comunale sorda e cieca di fronte a una povertà in crescita”

0

Dichiarazione delle consigliere comunali Donella Mattesini e Valentina Vaccari (Pd)

“Il rapporto Incastrati della Caritas certifica ancora una volta come anche ad Arezzo le povertà siano in aumento e coinvolgano sempre più famiglie. Una povertà non più relativa ma strutturale, con l’accumulo di problematiche e una forte contrazione della qualità della vita che può portare a emarginazione e disperazione.

La maggioranza delle persone che accedono ai servizi Caritas risultano essere quarantenni e con figli a carico. Ma di tale dato il Comune di Arezzo, nello specifico la vicesindaca con delega, ironia della sorte, alla famiglia e alle politiche sociali, sembra disinteressarsi completamente, aumentando, in modo indistinto rispetto alle situazioni familiari, il costo delle mense scolastiche.

Nei Comuni toscani, compresi quelli amministrati dal centrodestra, ad esempio Siena, viene applicato l’Isee e quindi sono stabilite rette differenziate a seconda del reddito del singolo nucleo. Ad Arezzo no. Don Milani diceva che ‘non c’è ingiustizia più grande che fare parti uguali tra disuguali’. Ma evidentemente anche gli insegnamenti della chiesa vengono interpretati e utilizzati dalla giunta Ghinelli a seconda della convenienza.

Vista l’importanza e la delicatezza del tema, presenteremo una specifica interrogazione in Consiglio Comunale”.

EVEN MORE NEWS