Arezzo Città del Natale 2022: l’edizione dei record

0

La Fondazione Arezzo Intour traccia il bilancio della manifestazione che si è appena conclusa e che i numeri consacrano come “straordinaria”

Arezzo Città del Natale 2022: l’edizione dei record
Crescono le presenze turistiche e cresce il posizionamento della città sul mercato turistico italiano e si superano i numeri già strabilianti del 2019

 

L’edizione 2022 di “Arezzo Città del Natale” è stata davvero straordinaria: lo raccontano i dati monitorati dalla Fondazione Arezzo Intour che traccia il bilancio del lavoro svolto.

 

Sono circa 55.000 le presenze alberghiere registrate nel periodo della manifestazione (21.000 novembre, 26.000 dicembre e 8.000 dal 1 all’8 gennaio per una percentuale di +14% rispetto al 2018, +5% rispetto al 2019 e +17% rispetto al 2021), mentre sono tra le 74.000 e le 78.000 le presenze stimate complessivamente con l’extralberghiero nel periodo che va dal 1 novembre all’8 gennaio (con una forbice che è in crescita del +17/22% rispetto al 2018, +0/5% rispetto al 2019, +10/15% rispetto al 2021)

 

Una crescita confermata anche da altri indicatori, come ad esempio gli accessi agli info point della città che nel mese di novembre hanno toccato quota 8.072 (+72% rispetto al 2021), nel mese di dicembre sono stati 15.639 (+105% rispetto al 2021) e 3.100 nei primi 7 giorni di gennaio (+310% rispetto al 2021).Tra le curiosità sono stati 16.000 gli accessi alle toilette gestite dalla Fondazione Arezzo Intour, oltre 2000 i biglietti per ammirare il planetario e circa 500 i biglietti unici per la visita ai musei cittadini.

 

Importanti i dati che fotografano il posizionamento di Arezzo sul mercato turistico italiano: nel periodo monitorato dal 15 ottobre 2022 al 4 gennaio 2023, Arezzo è la 36esima destinazione turistica in Italia, e la seconda destinazione turistica per crescita della domanda in Italia.

 

Tra le curiosità, nel periodo che va dal 7 dicembre 2022 al 3 gennaio 2023 “Arezzo Città del Natale” è la meta più ricercata tra i viaggiatori delle regioni Toscana, Lazio, Lombardia, Campania ed Emilia Romagna.

 

Un risultato che è figlio anche dell’importante lavoro di comunicazione che è iniziato già da settembre con una necessaria revisione del sito internet (che ad oggi ha fatto registrare 217.693 visite uniche), studiato per permettere ai visitatori di scegliere il periodo di soggiorno in base alle attrazioni offerte dalla manifestazione e che – come di consueto – ha visto un importante piano strategico di uscite su carta stampata e sui canali social.

Un’imponente rassegna stampa ha accompagnato la promozione di “Arezzo Città del Natale” grazie a un lavoro di ufficio stampa dedicato e a apposite campagne offline e online studiate per presentare l’evento sulla stampa nazionale. Le principali riviste italiane dedicate al turismo (come Bell’Italia, Dove, In Viaggio, Bell’Europa, Arte, Antiquariato) così come alcuni dei settimanali più amati dal pubblico italiano (come F, Diva e Donna, Nuovo, Cucina Mia) hanno proposto pagine tematiche sulla manifestazione.

Non sono mancati poi campagne innovative su target profilati come quella che – per la prima volta – ha portato alla realizzazione di un’audio adv che è stato trasmesso durante la fruizione di contenuti musicali e/o informativi, su network di editori premium e sui principali servizi di streaming (come Radio 102.5, R101, Radio 105, Virgin radio, ma anche Amazon music, Spotify, Tim music), per un totale di oltre 500.000 passaggi.

 

Imponente anche il lavoro sui canali social della manifestazione che dal 15 ottobre a inizio gennaio hanno visto numeri da capogiro: sono stati 5.770.000 gli utenti che hanno interagito con la pagina Facebook di “Arezzo Città del Natale” (con oltre 13 milioni di impression) mentre 128.160 quelli registrati dall’account Instagram.

 

La copertura dei post ha raggiunto oltre 20 milioni di persone che hanno visualizzato i contenuti prodotti dai canali social. Inoltre, il sito internet www.arezzocittadelnatale.it ha registrato 165.677 accessi unici.

 

“Un successo oltre le aspettative, una conferma dell’ottimo lavoro svolto dalla Fondazione Arezzo Intour nella organizzazione e nella promozione di un evento che in pochi anni oltre ad affermarsi in tutta Italia come appuntamento classico del periodo delle festività natalizie, ha fatto da straordinario volano alla affermazione della nostra città quale meta turistica riconosciuta e in continua crescita – dichiara il sindaco Alessandro Ghinelli -. I visitatori della Città del Natale, insieme alle tante attrazioni caratteristiche dell’evento, hanno potuto scoprire una città ricca di testimonianze d’arte e di cultura dalle quali sono stati parimenti affascinati. E questo lo testimonia anche l’ottima affluenza ai nostri siti museali e al patrimonio straordinario del quale è scrigno il nostro centro storico”.

 

“L’edizione 2022 di “Arezzo Città del Natale” – afferma Simone Chierici presidente della Fondazione Arezzo Intour e assessore al turismo del Comune di Arezzo – batte ogni record precedente. Sono i numeri che lo raccontano e che ci offrono la misura di come, ancora una volta, l’intuizione di puntare sul turismo natalizio sia stata vincente. Un successo che non arriva per caso e che è il frutto del grande lavoro di una squadra affiatata, perfettamente capitanata dal direttore Rodolfo Ademollo, a cui non posso che essere grato”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here