ANIMALIST, in mostra cinquanta sculture contemporanee in ferro e bronzo

0

Palazzo San Cristoforo è un luogo ove il tempo si è fermato, e offre un grande privilegio: camminare in saloni completamente affrescati che non hanno mai subito l’offesa di radiatori, prese elettriche, tramezzi o controsoffitti. Insomma le sale sono come apparivano tre o quattro secoli fa: una rarità assoluta, un’occasione imperdibile per assaporare la bellezza patinata e sincera del tempo.

La mostra ANIMALIST, anche se in maniera effimera e transitoria, vuole far dialogare gli spazi di questo palazzo senza tempo con opere contemporanee di arte e design: cinquanta opere realizzate con la tecnica della fusione a cera persa o forgiate nel metallo. Autore è un soggetto artistico corale, il collettivo GEL, acronimo di Giovanni (Raspini), Erika (Corsi) e Lucio (Minigrilli), tre creativi che hanno una totale condivisione di sensibilità ed espressione figurativa.

Tutti e tre gli artisti vantano una lunghissima esperienza nel modellato plastico e nella fusione a cera persa e le loro opere nascono dalla condivisione e da una armoniosa ripartizione dei ruoli.

 

Fonte di ispirazione di GEL è sempre la componente organica, naturalistica, o meglio “animalier”, legata a echi della natura morta, della raffigurazione di oggetti d’uso quotidiano, della lettura in chiave plastica di libri, scatole, astucci, piante grasse, monete, gioielli e oggetti vari. Tutto unificato e livellato dall’essere reso in bronzo. Poi ci sono gli animali. Sempre a grandezza naturale: topi, iguane, serpenti, lucertole e tartarughe dalla resa plastica che rasenta il virtuosismo. A volte le opere in ferro vivono di vita propria, facendosi sculture e complementi di arredo stilisticamente autonomi.

La direzione artistica della manifestazione è stata affidata al prof. Pasquale Giuseppe Macrì, esperto di arte contemporanea e collezionista.

 La mostra rinuncerà ai comodi della tecnologia. Le opere si vedranno alla luce del giorno o delle candele… racconta Giovanni Raspini per poter raccontare la forza della tradizione toscana in un borgo unico e speciale – Lucignano in Valdichiana – legato per cultura e lavoro alla formidabile materia che nasce dalla fusione del bronzo o dalla forgiatura del metallo.”

L’evento di inaugurazione avrà luogo venerdì 16 settembre, dalle ore 18.00 in poi, presso le sale di Palazzo San Cristoforo in via Matteotti 16 a Lucignano.

Poi la mostra ANIMALIST sarà aperta al pubblico da sabato 17 settembre a domenica 16 ottobre, con orario 10-13 14-18 (chiuso il lunedì).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here