Anghiari celebra il Capodanno Celtico al castello di Sorci

0

Spettacoli, musica e laboratori: arriva il primo “Capodanno Celtico”

La manifestazione è in programma tra sabato 29 e lunedì 31 ottobre al castello di Sorci di Anghiari

Le tre giornate si svilupperanno tra oltre cinquanta iniziative rivolte a un pubblico di tutte le età

ANGHIARI (AR) – Spettacoli e musica, laboratori e conferenze, artigianato e enogastronomia per la prima edizione del “Capodanno Celtico”. L’evento, inserito nel circuito dell’Arezzo Celtic Festival, è in programma da sabato 29 a lunedì 31 ottobre al castello di Sorci di Anghiari e andrà a incrociarsi con i festeggiamenti di halloween per proporre un programma con oltre cinquanta iniziative per tutte le età collegate dal filo conduttore della magia, del mistero e dello stupore. Il nome della manifestazione deriva dai festeggiamenti del capodanno degli antichi popoli celti tra ottobre e novembre per segnare il passaggio dall’estate all’inverno, il “Samhain”, con tre giornate che saranno così un’occasione per vivere un viaggio nel passato tra usanze e tradizioni dei secoli scorsi.

L’intero evento sarà a partecipazione gratuita e si svolgerà in uno scenario particolarmente suggestivo come il castello di Sorci, noto per la leggenda del fantasma di Baldaccio, che ospiterà artisti provenienti da tutta la penisola e che sarà possibile scoprire con le visite guidate tenute dallo scrittore Amos Cartabia. Ogni pomeriggio alle 16.00 verranno aperte le aree del mercatino artigianale, del mercatino esoterico e dell’enogastronomia dove trovare dolciumi, piatti tipici della tradizione con cui cenare e bevande quali birra, sidro, idromele, ippocrasso e ambrosia, con gli stand che resteranno attivi fino alla tarda notte. Successivamente prenderanno il via le attività previste per grandi e bambini che prevederanno un coinvolgimento diretto attraverso atelier manuali e creativi, modellazione della ceramica, suono dell’handpan, laboratori di magia, lezioni di yoga e scuola di volo delle streghe, inoltre nelle tre giornate sarà previsto un concorso dedicato alle zucche di halloween con mostra e premiazione per la creazione più spaventosa.

Il programma sarà scandito da tanti momenti di intrattenimento a partire dal 29 ottobre quando sono previste alle 18.00 le “Installazioni vocali e spettrali” di Alma Mundis con musiche di Lord Yshua, alle 18.30 lo spettacolo “Bosco degli antichi spiriti” del gruppo Lagòi, alle 21.00 un’esibizione con il fuoco, alle 22.30 un concerto di musica celtica con cornamuse e tamburi, e alle 24.00 i racconti davanti al falò “L’aldilà celtico”. La domenica sarà aperta alle 15.00 da una partita di Quidditch curata dai Siena Ghibellines Quadball in cui è prevista la partecipazione del pubblico e proseguirà alle 17.00 con lo spettacolo di magia per bambini con la Strega Trilly, alle 18.00 con lo spettacolo “Il Simposio” del gruppo Lagòi, alle 21.30 con il concerto con atmosfere celtiche e balli de Le Muse del Diavolo, alle 22.30 con la musica folk irlandese di Antumnos Gates e alle 24.00 con i racconti davanti al fuoco “Negli abissi con Charont”. Il giorno successivo, infine, terminerà alle 24.00 con l’accensione del fuoco sacro di Samhain da parte dei druidi e con il suono dei tamburi che porranno fine alla festa e che, nel corso del pomeriggio, saranno anticipati da nuovi spettacoli all’insegna della magia, della musica e dell’arte. Il “Capodanno Celtico” sarà arricchito anche da momenti di formazione e di approfondimento con le conferenze dedicate a druidismo, tarocchi, cristalli e origini paleo-celtiche del centro Italia. «Il programma del “Capodanno Celtico” – spiega Mauro Melis, ideatore e organizzatore dell’Arezzo Celtic Festival, – è stato pensato per coinvolgere spettatori di tutte le età dal pomeriggio alla tarda notte, prevedendo la possibilità di assistere a spettacoli, partecipare a laboratori manuali, camminare tra gli stand dei mercatini e cenare con tante specialità di ieri e di oggi. Il tutto, in un contesto suggestivo e fiabesco come gli spazi interni e esterni del castello di Sorci».

EVEN MORE NEWS