Anche dal Giappone a Castiglion Fiorentino per degustare l’olio di oliva

0

In visita a Castiglion Fiorentino, una delle Città dell’Associazione Nazionale “Città dell’Olio”,  Masashi Kuriki, giapponese appassionato dell’Italia, grande esperto ed assaggiatore di olio di oliva.

Lui è Masashi Kuriki, giapponese di origine, appassionato dell’Italia, assaggiatore ufficiale di olio di oliva da marzo 2015 e dirige l’azienda Toscana e Toscana con sede in Tokyo. Dopo una vita dedicata al lavoro oggi importa olio d’oliva, principalmente da produttori in Toscana, e commercializza tramite online-shop ed altri canali. E ieri mattina, su invito del sindaco di Castiglion Fiorentino, Mario Agnelli, ha visitato la città castiglionese che fa parte dell’associazione “Città dell’Olio”.

“Sono stato incuriosito dalle parole del sindaco Agnelli quando descriveva Castiglion Fiorentino e questo angolo di Toscana caratterizzato da numerose eccellenze enogastronomiche a partire dall’Olio di Oliva ma anche dalla carne Chianina come dall’Aglione. In Giappone ci siamo appassionati a questo olio per le sue caratteristiche organolettiche così importanti per la nostra salute. Basti pensare che negli anni ‘80 importavamo 3 mila tonnellate, mentre oggi arriviamo a 60 mila vuole dire che siamo passati da consumare un cucchiaio all’anno a mezzo litro all’anno. Il consumo è in costante aumento e i consumatori dichiarano che il motivo principale della loro scelta è che l’EVO fa davvero bene alla salute” spiega Masashi Kuriki.

Castiglion Fiorentino sotto i riflettori, anche internazionali, quindi, grazie alla visita di Masashi.

“Grazie alle caratteristiche di questo territorio, la potenzialità di Castiglion Fiorentino, della Valdichiana e della Toscana, possono non avere i confini nel mondo. Questo mercato, quello dell’olio,  è sicuramente molto attrattivo anche per il nostro territorio che se anche non produce tantissimi quantitativi, per il mercato internazionale,  è caratterizzato da un’altissima qualità. Anche l’incontro con Masashi può portare degli sviluppi e aprire nuove relazioni” conclude il sindaco Mario Agnelli.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here